Londra: ecco il Serpentine Pavilion di Kéré. Le immagini del progetto dell’architetto africano

Le tradizioni e il sapere del Burkina Faso confluiscono nel padiglione progettato dall’architetto africano, in apertura ai Kensington Gardens il 23 giugno. Tutte le foto in anteprima.

Diébédo Francis Kéré, Serpentine Pavilion 2017, Kensington Gardens, Londra photo credit Marta Atzeni
Diébédo Francis Kéré, Serpentine Pavilion 2017, Kensington Gardens, Londra photo credit Marta Atzeni

Un’enorme copertura rivestita in listelli di legno i cui dinamici giochi di luci e ombre seguono il rapido passaggio delle nuvole in cielo e una corte centrale inondata dai raggi del sole; un recinto in setti curvilinei blu, dalla cui sommità fanno capolino le verdi chiome degli alberi: sono questi tre semplici elementi, in dialogo con il clima e la natura dei Kensington Gardens, a definire il diciassettesimo Serpentine Pavilion firmato da Diébédo Francis Kéré. Primo architetto africano a ricevere il prestigioso incarico, Kéré – che abbiamo intervistato nei giorni scorsi – ha magistralmente coniugato il sapere e le tradizioni del Burkina Faso, suo paese d’origine, con le tecniche d’eccellenza messe a disposizione dall’istituzione inglese. Così, l’albero attorno a cui gli abitanti di Gando sono soliti incontrarsi e discutere, nel parco londinese diventa un’esile struttura a vista in elementi d’acciaio che sostiene una chioma di 420 brise soleil lignei, mentre l’indaco degli abiti tradizionali tinge a festa i quattro setti in mattoni di legno che delimitano, senza chiuderlo, il perimetro del padiglione.

TORNANO LE PARK NIGHTS, A CURA DI HANS ULRICH OBRIST

Per me l’architettura è un mezzo attraverso cui dare forma alla vita delle persone” – ha dichiarato un commosso Kéré alla stampa – “con questo padiglione abbiamo quindi voluto creare un rifugio aperto a tutti, in cui si possa interagire, discutere e condividere esperienze”. Proprio all’incontro fra culture e realtà diverse sarà dedicato Radical Kitchen, una nuova serie di talk in cui organizzazioni e comunità locali in un picnic all’ombra del padiglione condivideranno le loro ricette per un futuro di inclusione e socialità. A queste si alterneranno le ormai tradizionali Park Nights, programma di talk, proiezioni e performance ideato dall’Artistic Director Hans Ulrich Obrist. In attesa dell’apertura officiale il prossimo 23 giugno, nella nostra fotogallery trovate le immagini dalla press preview di questa mattina.

Marta Atzeni

Serpentine Pavilion 2017
23 giugno – 8 ottobre 2017
Serpentine Gallery
Kensington Gardens
London W2 3XA, Regno Unito
www.serpentinegalleries.org
kere-architecture.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marta Atzeni
Interessata alle intersezioni fra l'architettura e le arti, si è laureata in Architettura presso l’Università degli Studi Roma Tre con una tesi teorica sui contemporanei sviluppi delle collaborazioni fra artisti e architetti. Collabora con l’AIAC nell’organizzazione di eventi, mostre e workshop; è parte del network di GVultaggio Architecure & Design.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY