Deutsche Bank apre un nuovo centro per l’arte. 3000 mq a Berlino dal 2018

Il colosso finanziario tedesco, noto per la sua collezione incentrata su fotografia e opere su carta, ha annunciato l’apertura di un nuovo centro d’arte a Berlino che andrà ad ampliare gli spazi limitrofi dell’ex Guggenheim.

Deutsche Guggenheim Berlino
Deutsche Guggenheim Berlino

3000 mq per la cultura contemporanea, di cui un terzo espressamente dedicato all’arte: è l’annuncio, ancora scevro di dettagli, dato da Deutsche Bank, che si appresta – entro metà del 2018 – ad aprire un nuovo centro nel Prinzessinnenpalais nel cuore berlinese dell’Unter den Linden. Per il colosso finanziario tedesco – che non ha ancora resi noti i dettagli, come ad esempio il nome dell’architetto che curerà la messa a nuovo degli ambienti – si tratta, in realtà, di un’operazione di ampliamento: il centro andrà, infatti, ad inglobare quegli spazi immediatamente adiacenti che nel 1997 erano stati inaugurati in una eccellente collaborazione con la Fondazione Solomon R. Guggenheim, con il nome di Deutsche Guggenheim e che quindici anni dopo erano già stati rinnovati – decretando, dopo 61 grandi mostre ospitate, la fine della doppia gestione – come Deutsche Bank Kunsthalle.
Stando alle scarne dichiarazioni del portavoce Klaus Winkler, il nuovo forum per le arti potrebbe ospitare eventi di ogni genere, dalle mostre temporanee, ai concerti, allo sport, oltreché la corposa collezione della banca e allestimenti dedicati ad altre collezioni private.

L’ARTE IN BANCA

L’interesse della Deutsche Bank per l’arte contemporanea ha radici trentennali, come ci ha raccontato Franziska Kunz, Deputy Global Head of Art, in questa intervista. Il primo nucleo della raccolta risale agli anni Settanta, con l’acquisizione di opere di artisti tedeschi come Joseph Beuys, Gerhard Richter o Sigmar Polke e con un interesse che man mano è andato focalizzandosi sulla fotografia e le opere su carta, arricchendosi di una compagine di grandi nomi internazionali e di un premio, Artist of the Year, dedicato ai giovani artisti, su segnalazione del Global Art Advisory Council della Banca.
Ad oggi la collezione conta circa 50.000 opere, di cui 1800 sono esposte nelle torri dell’headquarter a Francoforte e le altre sono distribuite nelle varie sedi internazionali, tra cui quella italiana di Milano. Attualmente il focus delle acquisizioni e dei progetti ad essa correlati è incentrato sull’arte africana, cinese, indiana e del Sud America, attraverso il Global Art Project, che vede coinvolta la Tate Modern come partner per esposizioni, dal 2014.

Maria Cristina Bastante

Deutsche Guggenheim
Unter den Linden 13/15
10117 Berlin

www.deutsche-guggenheim.de