Facile Sognare, il progetto a sostegno dell’infanzia che unisce arte e impegno sociale

Promosso dall’azienda Facile Ristrutturare e dall’associazione Every Child Is My Child Onlus, il progetto vede il coinvolgimento di artisti, architetti e designer nella ristrutturazione di spazi dedicati alla tutela dell’infanzia. A Milano, Roma e Napoli

FACILE SOGNARE - ControVento ph Antinori
FACILE SOGNARE - ControVento ph Antinori

Arte, architettura e design sono protagonisti, e anche “strumenti”, di FACILE SOGNARE, progetto di “corporate social responsibility” promosso da Facile Ristrutturare – azienda del gruppo Renovars la cui missione è ripensare il concetto di ristrutturazione attraverso una visione democratica dell’interior design – ed  Every Child Is My Child Onlus,  associazione presieduta dall’attrice Anna Foglietta che vede artisti e personaggi pubblici impegnati nella realizzazione di iniziative a sostegno dell’infanzia. Obiettivo di FACILE SOGNARE, infatti, è la ristrutturazione di tre spazi dedicati alla tutela dell’infanzia a Milano, Roma e Napoli, attraverso il coinvolgimento di architetti e artisti che, insieme ai minori delle associazioni, realizzeranno opere site specific per i centri in cui sono ospitati bambini e ragazzi. Il primo intervento vedrà protagonista uno spazio appartenente all’Impresa Sociale ControVento di Milano, e vedrà la partecipazione della designer Elena Salmistraro. 

Loris Cherubini e Giovanni Amato fondatori di Facile Ristrutturare (1)
Loris Cherubini e Giovanni Amato fondatori di Facile Ristrutturare

ARCHITETTURA IN SOSTEGNO DEI MINORI. IL PROGETTO “FACILE SOGNARE”

“Every Child Is My Child nasce dalla consapevolezza che ogni bambino, in qualsiasi contesto, debba avere il diritto ad un’infanzia in cui il valore della dignità sia salvaguardato”, afferma Anna Foglietta, che da anni si impegna per dare risposte reali alle richieste di aiuto di molti minori in difficoltà. “Con FACILE SOGNARE stringiamo la mano a Facile Ristrutturare per cercare di restituire insieme proprio quella dignità, che non può prescindere da un ambiente sicuro e adeguato. Perché ogni bambino è il nostro bambino”. Con la guida di Paola Marella, testimonial e volto di Facile Ristrutturare, dell’azienda, sono proprio i minori, con un workshop dedicato negli showroom dell’azienda, a indirizzare il team di architetti nella scelta di colori, arredi, modelli, finiture per gli spazi destinati alla loro accoglienza. Il primo intervento di FACILE SOGNARE inizierà ad aprile e terminerà luglio, per poi proseguire a Roma (tra maggio e settembre) e Napoli (tra giugno e novembre).

FACILE SOGNARE A MILANO CON LA DESIGNER ELENA SALMISTRARO

Il primo intervento di FACILE SOGNARE avrà come obiettivo la ristrutturazione di uno spazio di 150 metri quadrati appartenente all’Impresa Sociale ControVento che sarà completamente rinnovato e adattato “a misura di bambino”, per un progetto a firma dell’architetto Alberto Vanin.  Il prossimo 6 aprile, i bambini di ControVento saranno protagonisti di un workshop che vedrà anche la partecipazione della designer Elena Salmistraro che sarà, insieme ai bambini, autrice di un grande murale di oltre 5 metri di larghezza e 4 di altezza. L’arte e il disegno sono spesso un metodo per esorcizzare le paure, indagare se stessi e andare oltre la realtà”, racconta Elena Salmistraro. “Non ho avuto un’infanzia difficile, ma il disegno mi ha comunque permesso di stare meglio, di essere più felice, di migliorarmi. È molto importante per me essere parte di questa iniziativa, il compito di noi adulti dovrebbe essere sempre quello di far star bene i bambini, di lavorare per rendere migliore il loro futuro”.

– Desirée Maida

@facilesognare

@facileristrutturare

@everychildismychildonlus

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.