Maurizio Cibrario. Ecco chi è il nuovo presidente della Fondazione Torino Musei

Manager aziendale di grande esperienza internazionale, dal 2013 al 2016 è stato Presidente della Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino

Maurizio Cibrario
Maurizio Cibrario

Raccolgo l’importante eredità di quindici anni di lavoro svolto dai miei predecessori nella gestione e nello sviluppo del patrimonio della Città, con l’obiettivo di contribuire a un’ulteriore crescita dei Musei, sia in termini di pubblico sia di sostenibilità economica e sociale. Metterò a disposizione della Fondazione le mie competenze, con spirito di servizio, ovviamente in un’ottica di collaborazione con i partner istituzionali e con il territorio”. Queste le prime parole di Maurizio Cibrario, a commento della sua nomina a presidente della Fondazione Torino Musei: una scelta che risolve la vacatio seguita alle movimentate dimissioni della ex presidente Patrizia Asproni, nella ridefinizione degli assetti istituzionali seguita al cambio della guardia politico al Comune di Torino.

LEGAME CON IL MONDO DELL’IMPRESA

Manager aziendale di grande esperienza internazionale sviluppata prevalentemente in Martini & Rossi, di cui è stato Presidente dal 2006 al 2012, Maurizio Cibrario dal 2013 al 2016 è stato Presidente della Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino, di cui è tuttora membro del Comitato di Presidenza. Il dato che va sottolineato è comunque il suo forte legame con il mondo dell’impresa, che si inserisce in una linea rappresentata anche dal sindaco Chiara Appendino: condizione che favorirà l’azione del nuovo presidente nel fare da collante fra amministrazione pubblica e realtà private. Una guida ideale per rendere la Fondazione Torino Musei un produttore di contenuti, come sosteneva l’assessore Francesca Leon nella recente intervista rilasciata ad Artribune: coinvolgendo aziende in qualità di sponsor attivi e in sinergia con il soggetto pubblico.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.