Il tesoro del castello francese. Scoperto un set di stampe della Tauromaquia di Goya

La preziosa cartella di incisioni si trovava nascosta in uno scaffale della libreria dello Château de Montigny, ad Eure-et-Loir. Andrà all’asta a Londra, potrebbe spuntare 2 milioni di dollari

Francisco Goya, La Tauromaquia (1815-16)
Francisco Goya, La Tauromaquia (1815-16)

Una storia che ha tutti gli ingredienti per diventare un romanzo di successo: una famosa opera d’arte, alcune corti nobiliari europee, un affascinante castello nel Nord della Francia. Per ora è una notizia: dove l’opera è la celebre serie di incisioni dedicate da Francisco Goya alla Tauromaquia, e lo scenario è lo Château de Montigny, ad Eure-et-Loir. La vicenda si fa appunto romanzesca perché un raro set completo delle stampe – ne vedete alcune nella gallery fotografica – è stato rinvenuto nella sfarzosa magione dai nuovi eredi, nascosto in fondo a uno scaffale della libreria, conservato assieme ad altre 90 litografie firmate H. Bellangé.

L’ALBUM ALL’ASTA DA SOTHEBY’S

Le 33 incisioni in bianco e nero, in perfette condizioni, furono create dal maestro spagnolo fra il 1815 e il 1816, e secondo le ricostruzioni attorno al 1831 dalla corte di Madrid, dove Goya era stato pittore di corte con il Re Carlo IV, giunsero allo Château de Montigny. Il prossimo 4 aprile l’album sarà messo all’asta da Sotheby’s Londra con una stima di 300-500mila sterline: anche se la stima pare decisamente cauta, se è vero che nell’aprile 2013 un altro set completo della Tauromaquia fu venduto da Christie’s New York per 1,9 milioni di dollari, stabilendo il record assoluto per le stampe dell’artista.

www.sothebys.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.