Pinacoteca Agnelli di Torino: Sarah Cosulich nuova direttrice. Cambia tutto lo staff

L’importante istituzione torinese ha annunciato una istrutturazione interna, con la creazione di tre nuovi dipartimenti per accrescere il suo ruolo nella produzione contemporanea. Oltre alla neo direttrice, entrano in squadra Lucrezia Calabrò Visconti, Beatrice Zanelli e Gloria Bartoli

Sarah Cosulich
Sarah Cosulich

All’alba della concitata art week torinese, la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli di Torino dà il via a un importante ripensamento del suo staff, con profonde novità. La prima è sicuramente la nomina di Sarah Cosulich alla guida dell’istituzione, una notizia che era già stata anticipata lo scorso luglio. Reduce dalla direzione della Quadriennale di Roma (dal 2017 al 2020, curata assieme a Stefano Collicelli Cagol), si tratta di una sorta di ritorno a casa per Cosulich, che nel suo percorso professionale vanta anche la leadership di una fortunata edizione di Artissima dal 2012 al 2016, che ha contribuito a legittimare ulteriormente l’autorevolezza della fiera e a lanciarla nel panorama internazionale. Tornando alla Pinacoteca Agnelli, invece, l’obiettivo prossimo dell’istituzione torinese è quello di intensificare la propria attività nell’ambito della produzione contemporanea, attraverso un nuovo palinsesto che partirà nella primavera del 2022. Le attività espositive si svolgeranno sia nei tradizionali spazi interni che in quelli esterni della Pista 500, il grande parco sospeso sui tetti del Lingotto. Il programma, che verrà reso noto a gennaio 2022, “comporta per la Pinacoteca un’identità profondamente rinnovata, tesa a mettere costantemente in dialogo tra loro la collezione e la contemporaneità, aperta a spazi sorprendenti e in grado di conquistare un pubblico sempre più ampio e diversificato”, come hanno spiegato gli organizzatori. La nuova direttrice prende il posto di Marcella Pralormo, che è stata in carica per quasi un ventennio, dal 2002.

 

I NUOVI DIPARTIMENTI DI PINACOTECA AGNELLI DI TORINO

Naturalmente Sarah Cosulich non sarà da sola nell’impresa: ad affiancarla, ci saranno nuove figure professionali che si andranno ad aggiungere allo staff preesistente, completando la struttura istituzionale. Nuova curatrice e responsabile del Dipartimento Curatoriale è Lucrezia Calabrò Visconti (Desenzano del Garda, 1990), laureata in Arti Visive e dello Spettacolo e specializzata in Studi e Pratiche Curatoriali e Teoria Critica della Società. Co-fondatrice e attualmente vicepresidente di AWI – Art Workers Italia, curatrice e critica attiva in Italia e all’estero, ha curato mostre e public program in diverse istituzioni, tra cui la 6th Moscow International Biennale for Young Art nel 2018. Dal 2018 al 2021 ha lavorato alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo come responsabile del Young Curators Residency Programme, mentre nel 2019 ha curato la mostra Abstract Sex nell’ambito del programma collaterale di Artissima. Beatrice Zanelli è invece a capo del Dipartimento Collezione e Progetti Educativi: responsabile Collezione, Educazione e Coordinamento editoriale, è storica dell’arte e curatrice indipendente, laureata in Storia e tutela del patrimonio archeologico e storico-artistico. Nel 2010 ha fondato Arteco, associazione votata allo sviluppo di progetti curatoriali e all’ideazione di attività educative per numerosi enti museali torinesi. Gloria Bartoli, infine, è il nuovo capo del Dipartimento Comunicazione e Relazioni esterne: laureata in Filosofia Teoretica, con un Master in Gestione delle Organizzazioni Artistiche e Culturali, ha lavorato in fiere d’arte (vicedirettrice di Arte Fiera Bologna dal 2018 al 2021 e responsabile rapporti istituzionali e VIP manager di Artissima dal 2014 al 2016), nel settore della moda e nel fundraising museale.

-Giulia Ronchi

https://www.pinacoteca-agnelli.it/

Eventi d'arte in corso a Torino

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.