Maria Lassnig – Woman Power

Firenze - 23/03/2017 : 25/06/2017

L’esposizione offre al pubblico una ventina di dipinti provenienti prevalentemente dall’Albertina di Vienna ai quali si aggiungono sia alcune opere di proprietà della Fondazione Maria Lassnig sia lavori appartenenti alla Collezione Essel, rinomata collezione privata austriaca data ora in gestione all’Albertina.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO PITTI
  • Indirizzo: Piazza Dei Pitti - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 23/03/2017 - al 25/06/2017
  • Vernissage: 23/03/2017 su invito
  • Autori: Maria Lassnig
  • Curatori: Wolfgang Drechsler
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a domenica, ore 8.15-18.50 La biglietteria chiude alle 18.05 Le operazioni di chiusura iniziano alle 18.30 Chiusura: tutti i lunedì; Capodanno, 1° maggio, Natale
  • Biglietti: Biglietto intero: € 8,50 Biglietto ridotto: € 4,25

Comunicato stampa

Maria Lassnig (1919 - 2014) é da considerarsi una tra le più significative artiste del ventesimo secolo insieme a Louis Bourgeois, Joan Mitchell e Agnes Martin. La mostra Maria Lassnig - Woman Power nella sede degli Uffizi a Palazzo Pitti é la prima esposizione di Maria Lassnig ad essere ospitata in un museo italiano. Nel 2013, a 94 anni, gli é stato conferito a Venezia il Leone d’oro, uno dei più importanti riconoscimenti per la sua carriera



L’esposizione offre al pubblico una ventina di dipinti provenienti prevalentemente dall’Albertina di Vienna ai quali si aggiungono sia alcune opere di proprietà della Fondazione Maria Lassnig sia lavori appartenenti alla Collezione Essel, rinomata collezione privata austriaca data ora in gestione all’Albertina.

Maria Lassnig esordisce giovanissima ponendo il proprio corpo al centro della sua ricerca stilistica. Anticipa molte delle tematiche legate al linguaggio del corpo ed alla presa di coscienza corporale che diventeranno soggetto di studio per l’avanguardia artistica internazionale. La maggioranza delle sue opere sono autoritratti. La fisionomia però gioca un ruolo secondario poiché il soggetto visibile dall’esterno viene sfruttato solo in qualità di guscio per raggiungere una tangibile sfera interiore.

Maria Lassnig - Woman Power mostra opere create nel corso di cinquant’anni, dai “Körpergefühlsbildern” del 1960 ai lavori realisti del periodo trascorso in America. Saranno esposte anche molte tele conosciute ai suoi estimatori tra cui quella che dà il titolo alla mostra, dove l’artista sovrumana calpesta come King Kong le strade di New York distruggendola. Presenti anche i quadri tardi, creati negli ultimi anni della sua esistenza: un incredibile periodo dove si percepiscono ancora la sua costanza ed un rinnovato evolversi.

Il nuovo direttore degli Uffizi e di Palazzo Pitti, Eike Schmidt, ha in programma di esporre con maggior frequenza il lavoro di donne artiste. Questa scelta é dettata da due fatti: la collezione degli Uffizi é la più grande collezione europea di artiste del XIX secolo e dispone di un numero eccezionale di autoritratti realizzati a partire dal XVII secolo (anche una tela della Lassnig datata 1981 ne fa parte).
Un incontro di Schmidt con le Guerilla Girls lo ha sensibilizzato riguardo alle discriminazioni nel mondo dell’arte.

A cura di: Wolfgang Drechsler
Il catalogo verrà pubblicato in italiano/inglese

Maria Lassnig, Mit einem Tiger schlafen (Dormire con una tigre), 1975, olio su tela, Vienna, The Albertina Museum, prestito a lungo termine dalla Oesterreichische Nationalbank. © Maria Lassnig Foundation; Albertina, Vienna – Peter Ertl, Olga Pohankova