C’era una volta a Hollywood diventa un libro: in Italia Tarantino pubblica con La Nave di Teseo

Il romanzo tratto dal film uscito nel 2019 verrà tradotto in 25 lingue. Elisabetta Sgarbi, co-fondatrice della casa editrice italiana che lo pubblicherà, si è detta “felice e onorata” della scelta editoriale ricaduta sul nostro paese.

Quentin Tarantino
Quentin Tarantino

Che C’era una volta a Hollywood fosse una storia, prima di essere un film, è cosa nota. Ma ora Quentin Tarantino ha deciso di pubblicarlo sotto forma di romanzo in 25 lingue con una casa editrice italiana. Il libro, un atto d’amore per il cinema in generale e italiano in particolare, uscirà in Italia il prossimo giugno (in contemporanea mondiale) per La Nave di Teseo: “Sono felice e onorata”, ha commentato la publisher e co-fondatrice Elisabetta Sgarbi.

Elisabetta Sgarbi
Elisabetta Sgarbi

C’ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD: LA STORIA

La storia, che confonde la realtà del caso Sharon Tate e della Manson Family con la finzione, sarebbe dovuta inizialmente essere un romanzo, ma il regista aveva pensato di farne una sceneggiatura. Il libro, che nelle sue 224 pagine presenterà delle forti differenze di trama e di personaggi rispetto al film, racconta in maniera più estesa la vicenda della star televisiva Rick Dalton e della sua controfigura Cliff Booth, interpretati nella produzione del 2019 da Leonardo DiCaprio e Brad Pitt.

Once upon a time in Hollywood
Once upon a time in Hollywood

C’ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD: UN NUOVO CATALOGO

La Nave di Teseo ha chiuso l’ambito affare – che include sia il romanzo sia un saggio – grazie all’accordo con l’agenzia che rappresenta il regista, la William Morris. Contestualmente alla pubblicazione del romanzo la casa editrice (che in questi giorni festeggia il quinto anniversario dalla pubblicazione del suo primo libro) inizierà a proporre nel proprio catalogo le sceneggiature di Tarantino a partire da Pulp Fiction. L’offerta editoriale si arricchisce così di una nuova autorevole voce dal mondo del cinema, in linea con la pubblicazione dell’autobiografia di Woody Allen A proposito di niente e di quella di Oliver Stone Cercando la luce.

-Giulia Giaume

http://www.lanavediteseo.eu/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Giaume
Appassionata di cultura in ogni sua forma, è divoratrice di libri, spettacoli teatrali, mostre di arte figurativa e contemporanea. Avvicinatasi al giornalismo culturale con un corso sulla critica teatrale e cinematografica del maestro Daniel Rosenthal, cerca con ogni mezzo di replicare per iscritto la meraviglia che suscita in lei ogni manifestazione del genio umano. Laureata in Lettere, sta scrivendo la tesi di Scienze Storiche sulle aggregazioni sociali nate con le nuove forme abitative del secondo dopoguerra milanese, mentre conclude il master di giornalismo alla scuola Walter Tobagi. Scrive recensioni per Satisfiction e coltiva il suo senso del bello sul blog personale Cinquesensi.