Bookdealer: il primo e-commerce creato dalle librerie indipendenti di tutta Italia

Per far fronte alla super concorrenza di Amazon, le librerie indipendenti di tutto il paese – da nord a sud – si sono unite in una rete di e-commerce per offrire i prodotti più

Boooks, ph. Christin Hume
Boooks, ph. Christin Hume

La concorrenza commerciale – da molti reputata scorretta – di Amazon è davvero la causa della morte delle librerie indipendenti? È un dibattito che ha da tempo preso piede tra le pagine di Artribune, anche grazie ai contributi degli stessi librai. Quella che sembra essere una lotta tra Davide e Golia, una guerra ad armi impari, è il chiaro segnale della necessità di un profondo rinnovamento da parte del settore editoriale. Le librerie indipendenti lo hanno capito, e si sono organizzate facendo rete e mettendosi in gran numero su un’unica piattaforma di e-commerce.

Bookdealer
Bookdealer

BOOKDEALER, E-COMMERCE DELLE LIBRERIE INDIPENDENTI

Bookdealer è un ottimo modo per sostenere le librerie indipendenti. Si tratta della prima piattaforma di e-commerce in Italia in cui sono presenti gran parte degli esercizi di questo tipo. È l’occasione anche per vedere quali sono i punti vendita più vicini a casa e quali sono le loro attività, oppure scoprire quelli più lontani, dei quali altrimenti non avremmo potuto conoscere l’esistenza. Una risorsa che si può rivelare utile anche in questo periodo di “lockdown light”, e sperimentare nuovi canali di acquisto (anche se per il momento le librerie rimangono aperte anche nelle zone rosse).

Book, ph. Aaron Burden
Book, ph. Aaron Burden

BOOKDEALER, COME FUNZIONA

La piattaforma è intuitiva, accessibile e rapida. Si possono cercare punti vendita specifici, titoli o autori. Si possono anche visitare virtualmente i negozi e conoscerne di nuovi, ricevere consigli dai librai, scoprire quali sono i titoli più venduti, leggere le recensioni di altri utenti e usufruire delle iniziative promosse da ciascuna libreria. L’obiettivo, infatti, è mantenere quel contatto umano che dovrebbe essere centrale nell’attività delle librerie indipendenti, e a cui Amazon non potrà mai sopperire. “Acquistando su Bookdealer sostieni davvero le librerie indipendenti”, spiegano gli organizzatori “perché grazie al servizio di consegna a domicilio e spedizione tramite corriere, i librai possono mantenere vivo il rapporto con i loro clienti abituali, raggiungerne di nuovi, e farsi conoscere al di fuori della propria zona di competenza o in luoghi poco serviti, dove fino a quel momento il lettore non aveva avuto altra scelta che acquistare sui grandi store online”.

-Giulia Ronchi

www.bookdealer.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Attualmente collabora con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne. Cura la rubrica “Le curatrici donne più influenti nel mondo” per Marie Claire e “Storie d’amore nella storia dell’arte” per Elle.