Fantagraphic. Il mondo delle figure retoriche in un libro illustrato

“Cicero. Guida illustrata alle figure retoriche” è il libro di Lucia Biancalana, illustratrice diplomata all’ISIA di Urbino proprio con questo lavoro: un vademecum per addetti ai lavori che però dovrebbero avere tutti, perché le figure retoriche sono parte del nostro parlare quotidiano. Ne abbiamo discusso con Elena Zuccaccia, editrice di pièdimosca.

Lucia Biancalana, Cicero (pièdimosca edizioni, 2019) _ cover
Lucia Biancalana, Cicero (pièdimosca edizioni, 2019) _ cover

Ci sono quelle che conoscono quasi tutti (similitudine, metafora, ossimoro), quelle che spesso confondiamo (metonimia e sineddoche tra tutte), quelle il cui nome impronunciabile è in realtà la definizione di un comportamento linguistico che adottiamo sempre nel parlato, ma di cui non conosciamo il nome. Cicero. Guida illustrata alle figure retoriche è un sofisticato abbecedario dell’arte retorica, che con definizioni, modelli e tantissime immagini esplora e illustra il lato più affascinante della lingua e del pensiero.

IL LIBRO DI LUCIA BIANCALANA

Il libro è realizzato da Lucia Biancalana, illustratrice di Perugia laureata prima in disegno industriale a Roma, poi in illustrazione all’ISIA di Urbino. Nel 2018 ha presentato il progetto personale I am, you are alla rassegna off di BilBolBul ‒ il festival di fumetto e illustrazione indipendenti di Bologna. Cicero. Guida illustrata alle figure retoriche, uscito il 30 settembre per pièdimosca edizioni, è il suo primo libro.
Il volume è anche la prima pubblicazione autoconclusiva della giovanissima realtà editoriale che ha dato alle stampe la rivista settepagine – arrivata al suo terzo numero – e che, contemporaneamente a Cicero, presenta anche Quaranta cose (in)esistenti, libro di racconti illustrati. Le pubblicazioni finora prodotte si contraddistinguono per una ricercatezza della forma-libro che però non trascura la qualità di contenuto, un elemento indispensabile per entrare con stile e sostanza nel mercato editoriale.
In occasione dell’uscita di Cicero. Guida illustrata alle figure retoriche abbiamo fatto qualche domanda a Elena Zuccaccia, editrice di pièdimosca edizioni.

Lucia Biancalana, Cicero (pièdimosca edizioni, 2019) _ onomatopea
Lucia Biancalana, Cicero (pièdimosca edizioni, 2019) _ onomatopea

L’INTERVISTA

Come nasce pièdimosca edizioni e quale linea editoriale avete in mente?
Pièdimosca edizioni nasce dallo studio editoriale Settepiani, attivo dal 2017. Il piede di mosca è un antico segno tipografico che marca la divisione di un testo in capitoli, capoversi o paragrafi e, scandendo pause e interruzioni, segna ritmo, andatura e tempo del testo. È un segno nascosto – di quelli che vanno attivati spuntando l’opzione “Mostra caratteri nascosti” – e come tale mostra solo il suo effetto. Gli assomiglia quindi il nostro lavoro in background: uno scavare invisibile per far emergere voci e storie dall’asfalto, dalla terra, dalle tane dei conigli, dai buchi negli alberi, dal metallo arrugginito.

Di cosa vi occupate?
Di narrativa non di genere: per la collana “Ossa” cerchiamo voci solide e stili personali e riconoscibili. Abbiamo poi una vocazione per gli illustrati, con una predilezione per la nuova generazione di fumettisti arabi, che presto cominceremo a pubblicare. Io e Costanza Lindi (fondatrici dello studio Settepiani) siamo inoltre appassionate di poesia, alla base della collana “Branchie”, mentre in “Ruggine” recuperiamo dal tempo autori e autrici che abbiano ancora qualcosa da dire al mondo di oggi.

Cicero. Guida illustrata alle figure retoriche è un libro che spiega le figure retoriche in modo rigoroso, ma al tempo stesso ha l’obiettivo di dimostrare che facciamo retorica più spesso di quanto crediamo. Com’è nata l’idea di pubblicare questo volume?
La forza di Cicero è proprio questa: è pensato per tutti, il formato A6 lo rende tascabile e maneggevole, grazie alle illustrazioni e agli esempi scelti è brillante e divertente, ma è allo stesso tempo dettagliato e rigoroso, e quindi utile anche a chi vuole davvero comprendere come riconoscere e utilizzare – nella vita, nel lavoro, nella scrittura o altrove – lo strumento delle figure retoriche; Lucia ha infatti svolto un lavoro di schedatura certosino, messo in pratica in modo originale e funzionale con l’aiuto di simboli che ritornano e una legenda che si può tenere sempre sott’occhio lasciando aperte le alette durante la consultazione del libro.
Il libro è il progetto di tesi con cui Lucia si è diplomata in Grafica dell’immagine e Illustrazione all’ISIA di Urbino. L’idea del volume ci è sembrata fortissima, le abbiamo subito proposto di portarlo a pubblicazione, ci abbiamo lavorato rivedendo per mesi immagini e testi, e dopo nove mesi è nato Cicero, anche prima pubblicazione della nostra casa editrice – accanto a Quaranta cose inesistenti, antologia di racconti per bambini scritti da bambini, curata da Carlo Sperduti e illustrata da Camilla Zaza.

Lucia Biancalana, Cicero (pièdimosca edizioni, 2019) _ paronomasia
Lucia Biancalana, Cicero (pièdimosca edizioni, 2019) _ paronomasia

Siete arrivati al secondo numero della rivista settepagine: ci racconti qualcosa su questo progetto?
settepagine è la nostra prima pubblicazione: nasce nel 2018 ed è arrivata al suo terzo numero. È uno spazio di libertà grazie al quale abbiamo iniziato a muoverci in direzioni che poi hanno dato il via al progetto della casa editrice. Come raccontavo prima, la rivista ci ha permesso di sviluppare il progetto di Cicero, ma anche di consolidare il rapporto con Carlo Sperduti, accogliere l’idea di Quaranta cose inesistenti e trovare la penna che potesse realizzare le illustrazioni adatte; inoltre, ci ha permesso un primo contatto con Seif Eddine Nechi, fumettista e illustratore tunisino che contiamo di pubblicare presto. Continuiamo quindi a coltivare con piacere e curiosità il progetto della rivista, fucina di scoperte e di collaborazioni fruttuose. La rivista esce con due numeri all’anno, uno a giugno e uno a dicembre, per i cui contenuti (sia testi che illustrazioni) apriamo una call a chiusura della quale selezioniamo autori e illustratori da inserire. Comunichiamo proprio in questi giorni gli autori del numero tre, a tema il salto, in uscita a dicembre.

Il 30 settembre, oltre a Cicero, è uscita anche l’antologia Quaranta cose inesistenti: quali saranno i canali di distribuzione e promozione dei vostri due primi titoli?
Siamo convinti che una distribuzione diretta ben fatta possa essere efficace e funzionale a una realtà come la nostra e per questo abbiamo scelto, almeno per questi primi titoli e finché ci sembrerà funzionare, di avvalerci di questo canale: il nostro commerciale, Andrea Russo, ha selezionato e contattato una serie di librerie indipendenti – i nostri principali e migliori interlocutori – sul territorio italiano, adatte per vocazione ai titoli di pièdimosca. Vogliamo parlare con i librai, creare con loro rapporti diretti e di fiducia, fargli amare i nostri titoli così che possano comunicarli nel miglior modo possibile ai lettori.

Simona Di Rosa

Lucia Biancalana – Cicero. Guida illustrata alle figure retoriche
pièdimosca edizioni, Perugia 2019
Pagg 160, € 15
ISBN 9788894352931
www.piedimoscaedizioni.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Simona Di Rosa
Classe 1994, legge e scrive da che ne ha memoria. Laureata in Lettere e specializzata in Pubblicità, nel 2013 ha co-fondato ALT!, associazione di promozione culturale e autoproduzione di artbook e storie a fumetti. Con ALT! ha organizzato numerosi incontri con gli autori, presentazioni di libri e mostre, e ha curato la prima esposizione di tavole a fumetti alla Reggia di Caserta. Lavora come web editor a Napoli e nel tempo libero scrive di libri, fumetti e marketing digitale in giro per Internet.