La giornalista Wendy Williams è l’autrice del saggio che approfondisce vita e caratteristiche della farfalle. Dimostrando che sono ben più forti di quanto appaiano.

Sul tavolo una biografia piena di frecce, parole cerchiate e sottolineature binarie: La vita e i segreti delle farfalle, edito da Aboca, è un saggio unico nel suo genere. Tra le righe i segreti preziosi di queste creature, veri fiori volanti di lucentezza tanto abbagliante quanto elusiva, che mai si stancano di raccontare poesia. “Perché la bellezza non è nell’occhio di chi guarda, ma nel sistema celebrale della ricompensa”, commenta l’autrice, Wendy Williams, giornalista scientifica che ha trascorso la sua vita girovagando tra Africa, foreste d’Europa e praterie nordamericane. Abbiamo proseguito la conversazione con lei.

INTERVISTA A WENDY WILLIAMS

Le farfalle come fiori volanti, dunque molto più intelligenti e forti di quanto pensiamo.
Definiamo le farfalle creature effimere, delicate, che possono scomparire facilmente come filamenti di una ragnatela. Ma in realtà sono molto più forti. Nel Nord America alcune monarca possono migrare per migliaia di chilometri, da nord del confine canadese fino a sud del confine messicano. Quando arrivano a Città del Messico, dopo aver volato attraverso terre calde e aspre, virano verso ovest e si arrampicano in alto sulle montagne, dove il loro metabolismo rallenta e passano l’inverno aspettando il ritorno del sole. Questo ci suggerisce un discreto stoicismo.

La loro alleanza con altri esseri viventi è la base della nostra vita sul pianeta.
La loro evoluzione risale a 130 milioni di anni fa, quando i fiori iniziarono a evolversi. In tutto questo tempo, hanno stretto alleanze con altri esseri viventi. Vederle sparire sarebbe come completare un puzzle di un milione di pezzi, solo per accorgersi che mancano alcune delle parti più importanti proprio al centro del quadro.

È vero che possono migliorare la nostra esistenza offrendo anche modelli concreti per la tecnologia medica?
Gli scienziati stanno studiando le loro complessità. Il modo in cui le farfalle sono riuscite a risolvere alcuni problemi sta dando agli ingegneri del materiale e alcune idee valide, ad esempio su come usare il colore e la luce nelle moderne tecnologie.

Wendy Williams – La vita e i segreti delle farfalle (Aboca, Sansepolcro 2020) _cover
Wendy Williams – La vita e i segreti delle farfalle (Aboca, Sansepolcro 2020) _cover

LA STORIA DELLE FARFALLE

Perché la figura di Maria Sibylla Merian è stata così importante per la nostra comprensione del loro mondo?
Il 1600 in Europa è stato un periodo illuminato e illuminante, in tutti i sensi. Molti studiosi hanno svelato segreti utilizzando nuove metodologie scientifiche. Tra di loro un italiano, che aveva mostrato il ciclo di vita delle singole farfalle. Il lavoro di Merian era “il modello”. Tutte le farfalle condividevano schemi simili. Un bruco sarebbe emerso da una crisalide per dar vita a una farfalla molto particolare, per poi continuare il suo ciclo vitale. Maria Sibylla era capace di ragionare su una scala molto più profonda e significativa rispetto agli uomini che l’hanno preceduta. È grazie a lei che noi oggi conosciamo il valore e la potenza del termine ecologia.

Le farfalle monarca migrano dal Canada al Messico, come dicevamo, ed è un lavoro di generazioni.
A volte sì, è proprio un lavoro di generazioni. Ma ci sono stati alcuni esempi sorprendenti di monarca solitarie che si sono fatte strada dal Canada fino al Messico, molto probabilmente con “ali favorevoli” per poi, qualche mese dopo, cavalcare i venti fino al Canada. È insolito, certo, ma succede. Normalmente, una farfalla che sverna nelle montagne messicane partirà per dirigersi a nord verso metà febbraio. Si fermerà poi a deporre le uova su piante particolari. La prole, in seguito, partirà proprio da quelle uova per volare ancora più a nord, facendo continuare il ciclo fino alla metà di agosto, quando l’angolo mutevole del sole la spingerà a cambiare il suo assetto: da essere che svolazza in giro per i campi a insetto in missione ‒direzione sud.

Wendy Williams – La vita e i segreti delle farfalle (Aboca, Sansepolcro 2020)
Wendy Williams – La vita e i segreti delle farfalle (Aboca, Sansepolcro 2020)

PROTEGGERE LE FARFALLE

Quale ambiente è necessario per evitare la loro estinzione?
Nessuno lo sa veramente, nonostante questo sia argomento di grande dibattito negli Stati Uniti, Canada e Messico. Due cose sono importanti: dev’esserci del lattosio su cui deporre le loro uova e del nettare di fiori nativi di cui nutrirsi.

E come possiamo fermare il processo di declino che le sta mettendo in pericolo?
È in atto un impegno enorme da parte dei cittadini per preservare le piantagioni che, si spera, le incoraggino a riprodursi.

Ci sono farfalle che addirittura ingannano le formiche per prendersi cura di loro.
Sì, un’intera serie di specie di farfalle ha sviluppato un incredibile ventaglio di modi intelligenti per far fare alle formiche il lavoro al posto loro. Come ho già detto, sono in giro da 130 milioni di anni. Direi che si tratta di un tempo sufficiente per elaborare delle buone strategie.

‒ Ginevra Barbetti

Wendy Williams – La vita e i segreti delle farfalle
trad. it. di Maurizio Ricucci
Aboca, Sansepolcro 2020
Pagg. 300, € 24
ISBN 9788855230711
https://abocaedizioni.it/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Barbetti
Nata a Firenze, si occupa di giornalismo e comunicazione, materie che insegna all’università. Collabora con diverse testate in ambito arte, design e cinema, per le quali realizza soprattutto interviste. Che “senza scrittura non sarebbe vita” lo ripete spesso, così come senza gli horror all’italiana degli anni ‘70, Dylan Dog e le canzoni di Lucio Dalla.