Mega divorzio tra il collezionista di Andy Warhol David Mugrabi e la moglie. Chi si terrà le opere?

Dopo i divorzi milionari dei collezionisti d’arte Roman Abramovich e Dasha Zhukova e Harry e Linda Macklow, un’altra coppia di miliardari divorzia: sono David Mugrabi e sua moglie Libbie. E si contendono una collezione d’arte pazzesca…

Un'opera di Andy Warhol nella collezione Mugrabi
Un'opera di Andy Warhol nella collezione Mugrabi

Ancora una grande collezione d’arte che rischia di essere smembrata. Vi avevamo raccontato qualche mese fa della vendita di cimeli cinematografici, quadri di grandi artisti, orologi ed oggetti preziosi da parte dell’attore Russel Crowe da Sotheby’s Australia per finanziare il divorzio dalla sua ex moglie, l’attrice e cantante australiana Danielle Spencer. Dall’asta ha racimolato la cifra di quasi 4 milioni di dollari. Che sia riuscito ad accontentare le richieste dell’ex compagna? Non è dato saperlo. Nel frattempo, dagli Stati Uniti, arriva la notizia di un’altra separazione complicata tra il magnate e grande collezionista d’arte David Mugrabi e sua moglie Libbie. L’oggetto della contesa? Oltre 1000 opere di Andy Warhol, alcune di Jeff Koons, di Pablo PicassoDamien Hirst, Basquiat e tante altre per un valore quasi inestimabile.

LA CONTESA

Una collezione messa insieme da più generazioni della famiglia Mugrabi. Il capostipite è Jose Mugrabi, israelita con il fiuto per gli affari: partito come venditore di stoffe è diventato ricchissimo al punto da diventare un collezionista incallito di opere di artisti legati alla Pop Art. Secondo alcune stime arriva a possederne più di 3000. I figli sono Alberto detto anche “Tico”, mercante d’arte e David, imprenditore e collezionista. E proprio David è nell’occhio del ciclone per via del divorzio milionario con la sua ex moglie Libbie che lo accusa di tradimento. Nessun contratto prematrimoniale tra i due e un patrimonio enorme in ballo che ha nell’arte il suo fulcro principale. Nessuna delle due parti ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali, ma è chiaro che i due non siano disposti a cedere.  

LE QUESTIONI LEGALI DELLA FAMIGLIA MUGRABI

I problemi con la legge della famiglia Mugrabi non si concludono con un divorzio. La notizia risale a pochi mesi fa: pare che David abbia fatto causa alla società di stoccaggio Mana Contemporary, che conserva dal 2014 la collezione dei Mugrabi. Secondo la denuncia, l’accusa dichiara conti non pagati per un valore che supera il mezzo milione. I Mugrabisi difendono affermando che dopo i primi mesi gli è stato proposto un accordo dal presidente della Mana, Gene Lemay che, in cambio di pubblicità, avrebbe conservato gratuitamente i loro lavori. Successivamente, con l’arrivo di un nuovo account manager, l’accordo non sarebbe stato più onorato e sarebbero stati richiesti i pagamenti non effettuati, con gli interessi. Parte della collezione è “sotto sequestro” in attesa che la giustizia compia il suo corso.

GLI ALTRI DIVORZI MILIONARI FAMOSI

C’è chi mantiene una certa riservatezza e a chi invece piace ostentare e raccontare a giornali e tabloid la propria separazione. Il primo è il caso della coppia Roman Abramovich e Dasha Zhukova che, dopo dieci anni di matrimonio, due figli e tanti progetti in comune, ha deciso di mantenere dei rapporti civili (anche) per non compromettere il loro patrimonio. Lui è considerato tra i collezionisti d’arte più importanti del sistema internazionale con oltre 7,6 miliardi in opere d’arte. Lei invece, gallerista di successo e figlia di uno dei petrolieri più ricchi di Russia. Insieme hanno aperto il Garage Museum of Contemporary Art, anche conosciuto come Garage Gorky, uno spazio espositivo firmato da Rem Koolhaas che ospita, oltre alla loro collezione privata, mostre temporanee di grandi artisti internazionali. Di diversa natura è stato, invece, il divorzio tra Harry e Linda Macklow che ha riempito le pagine di cronaca rosa di tutto il mondo. Proprietari di alcune delle opere più importanti, hanno acquistato in più di cinquant’anni di matrimonio lavori di Picasso, Pollock, diverse tele di Rotkho, la serie di Marilyn Monroe di Andy Warhol e anche Giacometti. Ancora sono in corso le battaglie legali per il patrimonio. Harry per consolarsi dovrebbe a breve sposarsi con la più giovane amante francese Patricia Landeau per la quale ha lasciato la moglie. Sperando che non si concluda con un nuovo divorzio.

– Valentina Poli

 

Dati correlati
AutoriAndy Warhol, Jeff Koons, Damien Hirst, Pablo Picasso, Jackson Pollock, Mark Rothko
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.