Biennale dell’Amore. Immagini dalla prima edizione della mostra a Kuala Lumpur

Bando a politica e conflitti civili. I Malaysiani scelgono amore, speranza e rispetto come temi della loro prima biennale. Con 114 artisti tutti provenienti dall’Asia. Ecco le immagini dell’edizione in mostra fino a marzo 2018.

Anche Kuala Lumpur, la capitale della Malesia, ha la sua Biennale. La prima edizione è stata lanciata proprio nel 2017 ed è ancora in corso, fino al 31 marzo 2018. Ad organizzarla è la National Gallery della Malesia che ha lanciato il tema Be Loved (o Alami Belas). Belas significa dispiacere, empatia, compassione, pietà. “Questo tema”, spiegano gli organizzatori nello statement, “va in una direzione opposta rispetto a quelli di solito proposti dalle altre biennali che si focalizzano sulle divergenze, sui conflitti etnici, sulla politica, sulla cultura. Questo tema è inoltre costruttivo, vuole instillare valori positivi come sincerità, amicizia, tolleranza, rispetto, solidarietà, speranza e sostenibilità”. Questi spunti vengono poi riorganizzati in cinque “tipologie di amore”, l’amore per la Natura, per il Patrimonio, per l’Umanità, per gli Animali, per le Icone Leggendarie. Gli artisti provengono dal Sud Est Asiatico, dalla Cina, dalla Corea del Sud, dal Giappone e dall’India, con 114 presenze. Tra queste, gli artisti Awang Damit Ahmad, Sharmiza Abu Hassan, Bibi Chew Chon Bee, Ahmad Zakii Anwar, Jeganthan Ramachandran, Hayati Mukhtar, and Bayu Utomo Radjikin. Ecco le immagini.

Santa Nastro

Kuala Lumpur// fino al 31 marzo 2018
Be Loved
National Gallery of Malaysia
http://www.mycreative.com.my/news_events/kl-biennale-2017

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.