Dollari-svastiche sul manifesto contro Trump. E ad Harlem si mobilita tutta una scuola

Ancora artisti alla guida delle contestazioni al presidente Usa. In Arizona minacciata di morte Karen Fiorito; mentre lo street artist Manny Vega arruola 200 studenti a New York

Il cartellone di Karen Fiorito a Phoenix
Il cartellone di Karen Fiorito a Phoenix

A due mesi esatti dal Presidential Day, non accennano a scemare le contestazioni che arrivano a Donald Trump dal mondo dell’arte. Che anzi assumono forme sempre più dirette: come nel caso di Phoenix, in Arizona, dove l’artista e attivista Karen Fiorito ha realizzato un enorme manifesto che raffigura il presidente Usa con indosso una spilla con la bandiera russa, stretto fra due simboli del dollaro che ricordano delle svastiche e due minacciosi funghi atomici. Facile ritrovare gli ammiccamenti al Russia-gate che pare ogni minuto dover deflagrare, oltre che gli approcci per molti autoritari sul fronte immigrazione e muro con il Messico. Ma l’esposizione del grande manifesto, commissionato dalla galleria d’arte La Melgosa ed issato tra Grand Avenue e Taylor Street, ha scatenato le ire dei difensori di Trump, procurando all’artista e a suo marito diverse minacce, anche di morte.

UN MURALE DI UNA VENTINA DI METRI

Diversa, e decisamente meno accesa, la protesta messa in atto da un gruppo di studenti dell’East Harlem Community Education Center, a New York, che hanno collaborato con il noto artista di strada Manny Vega per creare un murale di una ventina di metri che celebra le diversità in opposizione alle politiche sull’immigrazione del Presidente Trump. L’opera raffigura le bandiere di Messico, Porto Rico, Giamaica e di molti dei paesi inclusi nella famigerata lista di restrizioni di frontiera stilata da Trump. Alla realizzazione, avvenuta nella palestra della scuola, hanno collaborato oltre 200 studenti appartenenti per lo più a famiglie di immigrati: il murale ora sarà esposto sulla parete su Second Avenue dell’Education Center.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.