Fabio Cesaratto, Città Vuota, episodio 8, 2018

Fantagraphic. Città Vuota, episodio 8

Apatico, passivo, indifferente. Definitelo come volete, ma Roberto vive la sua vita così, lasciandosi attraversare dagli eventi – forse solo per il gusto di capire dove tutto questo nonsense lo porterà. Come ogni sabato arriva “Città Vuota”, la serie inedita disegnata da Fabio Cesaratto per Artribune.
Fabio Cesaratto, Città Vuota, episodio 4, 2018

Fantagraphic. Città Vuota, episodio 4

C'è un'età in cui sei in cerca di qualcosa, e non sai che cosa sia. Roberto – il protagonista di questi fumetti – è un po' così: gli eventi nella sua vita si susseguono privi di logica, e lui si lascia trascinare senza opporre resistenza. “Città Vuota” è la serie settimanale di Artribune disegnata da Fabio Cesaratto. Ogni sabato una puntata. Questo è il quarto capitolo.
I Puffi protagonisti degli eventi a Bruxelles, credit Visit Bruxelles

Correva l’anno 1958: i Puffi e l’Atomium, la foto simbolo del jazz, le morti...

Nuovo episodio di “Correva l’anno”, la rubrica settimanale di Artribune che racconta i fatti dell’arte del passato senza pretese di esaustività storica. Con un occhio all’attualità. Questa volta parliamo del 1958
Taiyō Matsumoto, Tekkon kinkreet

Taiyō Matsumoto, il mangaka che piace agli europei

WOW Spazio Fumetto, Milano – fino al 31 marzo 2018. Una mostra incentrata su due capolavori della narrazione per immagini illustra efficacemente la poetica del fumettista giapponese, tra i più noti a livello internazionale.
video

StudioVisit – Alberto Mattia Martini incontra Massimo Giacon

Continuano i blitz di Alberto Mattia Martini negli studi degli artisti italiani. Stavolta eccolo in conversazione con Massimo Giacon, artista visivo, fumettista, designer e musicista, nel suo atelier di Milano. Ironia, irriverenza e versatilità vulcanica, per questo autore interessante, più volte collaboratore di Daniele Luttazzi e firma creativa per grandi marchi italiani
Guido Crepax, Una sera con i pittori, illustrazione per Novella, 1965, courtesy Archivio Crepax

Tra sogno e disegno. Guido Crepax e Valentina

Nata nel 1965, Valentina è il più celebre dei personaggi inventati dal fumettista Guido Crepax. Una mostra a Bassano ne rivive il mito, unendo eleganza e sensualità.
Antonio L. Falbo e Alessandro Caligaris

Dialoghi di Estetica. Parola ad Alessandro Caligaris e Antonio L. Falbo

Un illustratore e pittore, Alessandro Caligaris, e uno scrittore, Antonio L. Falbo sono gli autori di Revolushow, graphic novel pubblicato nel 2016 da Eris Edizioni. Un fumetto dal sapore fantascientifico e a tratti surreale, in cui immagini grottesche sono mischiate a scenari post-atomici. Insieme ai due giovani autori abbiamo discusso del fumetto come forma d’arte e della relazione tra immagini e parole.
Nicolas de Crécy. Diario di un fantasma (Eris Edizioni, 2017). Copertina

Fantagrahic. Nicolas de Crécy e la storia di un disegno

Come si fa a diventare disegno? Cosa succede se colui che è incaricato di dar forma a un'opera lascia direttamente all'opera il compito di costruirsi sola? A queste domande prova a rispondere Nicolas de Crécy nel suo “Diario di un fantasma”, magnifica riflessione sul processo creativo, da oggi anche in italiano.
Tadao Tsuge – Trash Market (Oblomov Edizioni, Quartu Sant’Elena 2017). Copertina

Fantagraphic. I racconti dark di Tadao Tsuge, mangaka operaio

“Trash Market” è il nuovo fumetto edito da Oblomov Edizioni, una raccolta di storie drammatiche e vite ai margini disegnate da Tadao Tsuge, maestro dello stile gekiga e fratello del ben più noto Yoshiharu Tsuge. Un libro importante, che punta a far luce sulla ricerca di un autore ancora poco esplorato dall'editoria italiana.
Leo Ortolani – Cinzia (Bao Publishing, Milano 2019) _cover (dettaglio)

Fantagraphic. Vincere sul diluvio: intervista a Leo Ortolani

Sensibile, romantica, a volte un po' sciocchina, ma al tempo stesso determinata e intelligente nel cogliere gli eccessi che la circondano, nonostante sia lei stessa simbolo di eccesso. È Cinzia, la protagonista dell'ultimo fumetto di Leo Ortolani. Ne abbiamo parlato con l'autore.

Avanti e indietro

Due esempi, due app. Una decisamente avanti, una decisamente indietro. Da una parte “Jekyll & Hyde” di Lorenzo Mattotti, dall’altra “Sogno n.1” della London Symphony Orchestra con Fabrizio De Andrè. Due esempi di come il nostro sia un nefasto moto pendolare. E così inizia il 2012 della rubrica Inpratica.

Il fumetto non è morto

Lo si trova ovunque. Al cinema, nel design, sulle pubblicità, nei quotidiani, sull'iPad. Ovunque ha una collocazione per la sua capacità di comunicare e per quell'efficacia espressiva quasi camaleontica. Ovunque fuorché negli spazi in cui dovrebbe stare. Le librerie lo snobbano, le fumetterie sono in crisi e gli autori faticano a campare. Fortunatamente c'è chi combatte il sistema.

I PIÙ LETTI