street & urban art

street & urban art

Storia di un assessore che non amava Keith Haring e snobbava l’opera d’arte pubblica più nota in città. Valanga di polemiche e insulti. Poi le spiegazioni, quindi la resa. Una partenza decisamente tormentata, quella di Andrea Buscemi, nella nuova giunta comunale di Pisa…
Una occupazione sulla Prenestina. Al civico 913, in piena periferia est di Roma. Comincia così, nel marzo del 2009, la storia di quello che diventerà il Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz. Una piccola inchiesta in due puntate.
Il suo nome deriva da un periodo trascorso sulle vette del Trentino e l’instabilità è uno dei punti di forza della sua azione creativa. Alberonero si racconta.
Quarantanove anni esatti. Nel gennaio del 1968 il terremoto del Belice, in Sicilia, lasciava dietro di sé morti, feriti, macerie. Nel ricordo di quei giorni, ripercorriamo la vicenda di Gibellina, che rinacque in un nuovo sito, grazie anche all’arte e all’architettura contemporanee. Fra intuizioni geniali e critiche sparse. Ed ecco che oggi, a sorpresa, spunta una nuova opera d’arte pubblica…
Papa Bergoglio in Vespa, attaccato al cellulare, da perfetta icona clerical-pop: lo hanno visto in tanti, a Roma. E l’immagine è schizzata sulle pagine di giornali e blog, nel giro di pochi giorni. L’autore? Un Banksy in versione capitolina,...
Quando l’arte può davvero fare la differenza nelle nostre città: Cibo è uno street artist veronese, classe 1982, che con il suo lavoro prova a cancellare le scritte e i simboli d’odio che affollano i muri coprendole con fragole, angurie, muffin e altre cose da mangiare. La sua storia
Manuel di Rita, in arte Peeta, racconta la sua storia di street artist. Mescolando graffiti, design e lettering a tre dimensioni.
A Livorno compare un omaggio al mitico attore italiano, amatissimo da generazioni di fan e simbolo di un certo cinema commerciale, ingenuo, artigianale. Buffa, lontana da qualunque estetica contemporanea, l’opera è in buona compagnia. A Livorno, come in tutta Italia. L’arte pubblica, al di là di una certa piega populista e ruffiana, perché non interessa più le amministrazioni?
Il progetto nasce dalla collaborazione con l’Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana INWARD, e rende fruibili sulla piattaforma di Google dedicata alla cultura centinaia di opere di street art presenti in tutta Italia
In un negozio in disuso a sud di Londra, nella zona di Croydon, da un paio di giorni le vetrine hanno ripreso vita grazie ad un'installazione articolata, firmata dello street artist misterioso. La rivendicazione della paternità arriva direttamente dal suo account Instagram.
Il dirigente scolastico del liceo padovano ha promosso un progetto che invita gli artisti locali a intervenire negli spazi dell’istituzione, trasformata così in una sorta di galleria d’arte. Con opere anche di street art
Solo una settimana fa qualcuno ha messo una bomba carta sotto la sua auto. Ma il writer veronese Cibo non si fa intimidire e continua la sua pacifica battaglia contro l'odio e il degrado. Dipingendo immagini di frutta, verdura e pizze sopra alle svastiche

I PIÙ LETTI