street & urban art

street & urban art

Un grande murale firmato da CamuffoLab in una zona di grande trasformazione urbana come Certosa District, annuncia la nascita della prima edizione di Milano Graphic Festival
Sovverte i meccanismi della pubblicità e, in generale, quelli del potere precostituito per lanciare messaggi di denuncia contro le politiche di sfruttamento ambientale e non solo. Illustre Feccia si racconta in questa intervista
Una occupazione sulla Prenestina. Al civico 913, in piena periferia est di Roma. Comincia così, nel marzo del 2009, la storia di quello che diventerà il Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz. Una piccola inchiesta in due puntate.
Pisa e Keith Haring, dal 1989 una storia di intesa e di amore iniziata con il murales Tuttomondo. Ecco le immagini
In uno scenario internazionale sempre più minacciato da odio e nazionalismi, la memoria storica e il senso critico devono rimanere desti. Lo sa bene Gunter Demnig, che da oltre vent’anni segnala con le sue “pietre d’inciampo” i luoghi colpiti dalla ferocia nazista.
Etnik, Font, Hitnes, Made, Macs, Sea Creative, Joys e Vesod: 8 urban artist di fama internazionale hanno dato vita alla più grande galleria d'arte all’aperto mai realizzata in un parco logistico. Che viene aperta al pubblico con visite guidate
La mostra, che inaugura mentre a Palazzo Blu è in corso la retrospettiva su Keith Haring, ripercorre la storia quarantennale della street art in tutte le sue declinazioni e sfaccettature. Con 45 artisti provenienti da tutto il mondo
Ha messo il muro di confine al centro di indagini sociali e di architettura. L’installazione di Rael è sì un gioco, ma anche un atto di ribellione che permette a popoli divisi di restare connessi tra loro.
Jr arriva al cinema con Paper & Glue, un documentario dedicato alla sua carriera di street artist: dalle prime scorribande a Parigi fino ai successi internazionali di oggi, dall'adolescenza alla maturità, sempre nel segno dell'arte inclusiva. Ecco il trailer
Uno scintillio arcobaleno in mezzo al bianco assoluto di una cava di marmo. Lo street artist Kobra si cimenta in un’impresa difficile. E cita Michelangelo.
Palermo, storie di abusivismo, criminalità organizzata, amministrazioni corrotte. Storie di paesaggi deturpati e di sanatorie eccellenti. Pizzo Sella è un luogo assurdo. Su cui alcuni artisti oggi stanno riportando l’attenzione. E la polizia è arrivata, a punire proprio loro, nel cuore di una zona consacrata all’illegalità.
QUELLA STRANA PIETÀ IN CERCA D’AUTORE È spuntata intorno alla metà di maggio, improvvisamente. Ancora un’opera di street art, a Roma, dedicata alla figura di Pier Paolo Pasolini, solo l’ultima di una nutrita serie, che annovera, tra gli autori più noti,...