Si terranno rispettivamente a settembre e ottobre, anziché in estate, il Festival Internazionale del Teatro e il Festival di Danza contemporanea organizzati dalla Biennale di Venezia. Confermate le date già rese note il mese scorso per la Biennale Architettura 2020; invariata la Mostra del Cinema 2020.
L’emergenza Coronavirus non risparmia nemmeno il mondo del teatro. La Turandot di Ai Weiwei sarà rimandata al prossimo anno, sempre al Teatro dell’Opera di Roma. E pensare allo streaming?
Romaeuropa Festival festeggia l'arrivo della sua 35esima edizione con lo streaming gratuito di uno spettacolo ormai leggendario di Jan Fabre. Si tratta di “Mount Olympus. To glorify the cult of tragedy”, opera monumentale della durata di 24 ore
In occasione della prossima edizione del festival musicale che dal 1933 si svolge ogni anno a Firenze, l’artista serba porterà sulla scena un’opera-performance dedicata alla celebre soprano
Dream team per l’Aida di Giuseppe Verdi per il festival di Salisburgo. Con direzione di Riccardo Muti e direzione artistica dell’artista iraniana Shirin Neshat. Le immagini dall’evento che naturalmente parla di politica ed esilio.
L’imitatore di Striscia la Notizia è pittore e anche regista. Ha diretto una clip della band di pop elettronico Piccoli Animali Senza Espressione: un omaggio postumo al coreografo e ballerino inglese che avrebbe dovuto interpretarlo
A partire dalle testimonianze che il neuropsichiatra Oliver Sacks raccolse in Risvegli, Harold Pinter scrisse un dramma duro come una relazione scientifica e struggente come un mélo. Valerio Binasco dirige il brutale e commovente ritorno alla vita di una ragazza rimasta in uno stato di torpore per trent’anni.
Una selva di spettacoli durata per tutto il mese di luglio. Il Napoli Teatro Festival diretto da Ruggero Cappuccio non si è fatto fermare dal Covid-19 e, nel rispetto delle norme sanitarie, ha dispiegato un programma foltissimo. Vi raccontiamo i tre spettacoli che ci sono piaciuti di più.
Santarcangelo 2050 si è concluso il 19 luglio, in un crescendo di suoni, incontri, relazioni. Un festival gentile, che ha posto al centro il tema della cura, della distanza, dell’essere in presenza, della vulnerabilità nel vivere su questo pianeta fragile, danneggiato, infetto già prima della pandemia. Lo ha fatto spostandoci in avanti, proiettandoci a piccoli passi cauti verso il Futuro Fantastico indicato nel titolo dell’edizione che avrebbe dovuto festeggiare i cinquant'anni di questo appuntamento rivoluzionario, e che oggi dilata le celebrazioni in un tempo lungo, esteso nel corso dell’anno, sino alla prossima estate.
Alessandro Sciarroni, Leone d'Oro alla Biennale Danza di Venezia condivide con Artribune il discorso di ringraziamento pronunciato alla premiazione
“Ingresso libero, visione consigliata ad un pubblico adulto”. Avvertenza inusuale, per un evento legato alle arti visive, specie in un luogo serioso e compassato come il Mart di Rovereto? Mica tanto, visto che stavolta si parla di f***! Ed...
Al festival World Breakers_Drodesera XXXVI, Philippe Quesne continua a stupire con la poesia dei suoi spettacoli dal forte impatto visivo. Ospite abituale, quest’anno l’artista francese presenta “La mélancolie des dragons”, spettacolo del 2008, per la prima volta in Italia.

I PIÙ LETTI