Un viaggio nel passato, fino agli inizi del Novecento, grazie a una scatola piena di ricordi. Il fotografo Mathieu Stern ha pubblicato sul suo canale Youtube un commovente video che racconta la storia di una scoperta molto particolare: su suggerimento dei suoi parenti ha infatti scovato in una vecchia casa di famiglia una “time capsule”, ossia un contenitore in cui una bambina, circa 120 anni fa, ha nascosto le sue cose più preziose per tramandarle ai posteri.
Nello scrigno, insieme a delle figurine, una moneta, una conchiglia, una penna e altri piccoli oggetti, Stern ha trovato anche due negativi fotografici su lastra, che ha sviluppato con una tecnica oggi in disuso: il cianotipo. Le immagini riportate in vita, suggestive in bianco e blu, ritraggono gli animali domestici della bambina: due gatti e un cagnolino, immortalati nel giardino di casa.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.