La facciata della cattedrale di Nidaros a Trondheim, in Norvegia, prende vita in questa incredibile animazione di Ismael Sanz-Pena, docente del Kansas City Art Institute. L’elemento che stupisce, in questo caso, è il processo utilizzato: il video è stato composto partendo da una singola immagine e montato in modo che le sculture della facciata sembrino animate e danzanti. L’uso di una colonna sonora ritmata e aricchita di canti e voci accentua l’atmosfera vitale e vibrante.
L’idea dietro al progetto è quella di tirare fuori il movimento che è insito nelle forme immobili. Ogni scultura contiene il movimento, e in questo caso il compito dell’animatore è quello di tirarlo fuori. Ho scoperto che era sufficiente una sola immagine per produrre questo effetto durante il processo di editing. Il video è stato realizzato solo usando lo zoom e le riprese panoramiche”, ha dichiarato l’animatore spagnolo al magazine online Colossal.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.