La fotografia di Andres Serrano (New York, 1950) è nota per la sua intensità, data dalla scelta dei soggetti, spesso difficili o controversi, e dalla pulizia estrema dell’immagine. Uno sguardo che non risparmia nessun dettaglio e non cede mai alla tentazione di edulcorare o celare. Morte, sesso, religione, malattia, povertà: i temi sono quelli che toccano più da vicino, che costringono a guardare in faccia i lati più crudi e difficili del popolo umano. Una grande mostra in corso a Bruxelles, nelle sale del Museo Reale delle Belle Arti del Belgio (fino al 21 agosto) riunisce un corpus molto vasto delle sue opere, raccontando con efficacia un percorso artistico costante e senza cedimenti. Dalla serie The Morgue, scattata negli obitori, a The History of Sex, la serie sul sesso che è stata più volte vandalizzata (alcuni scatti sono stati esposti mantenendo il danneggiamento), fino al famosissimo Piss Christ.

Si aggiunge alla retrospettiva un lavoro inedito, realizzato per l’occasione e intitolato The Denizens of Brussels: un ritratto onesto e toccante dei senzatetto di Bruxelles realizzato da Serrano durante i dieci giorni di permanenza in città per l’allestimento della mostra.

– Valentina Tanni

www.fine-arts-museum.be

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016, Lubiana 2017). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Attualmente insegna Digital Art al Politecnico di Milano. Dal 2011 collabora con Artribune.