140 anni di David di Michelangelo a Firenze: grande festa alle Gallerie dell’Accademia

Dal 9 maggio si alterneranno tributi di famosi musicisti, intellettuali e storici dell’arte nella Tribuna della Galleria dell’Accademia per il calendario di eventi “David 140″

Il David di Michelangelo
Il David di Michelangelo

Una storia travagliata: prima un fulmine, poi il braccio rotto, continui cambi di sede e una martellata sul piede. Avrete riconosciuto l’epopea del David di Michelangelo, che si concluse solo con il suo arrivo alle Gallerie dell’Accademia: qui, nel luglio 1882, aprì al pubblico la Tribuna concepita appositamente dall’architetto Emilio de Fabris per custodire e preservare dalle intemperie la gigantesca scultura, e renderne partecipe tutta la cittadinanza. È proprio per celebrare uno dei primi esempi di tutela e conservazione di un bene culturale che le Gallerie dell’Accademia celebrano l’anniversario di un grande simbolo fiorentino con un fitto calendario di eventi a ingresso libero, David 140.

Le Gallerie dell'Accademia di Firenze
Le Gallerie dell’Accademia di Firenze

IL RICCO PROGRAMMA DI EVENTI PER DAVID 140 A FIRENZE

“Il personaggio biblico scolpito da Michelangelo, l’eroe David che vince il gigante Golia, è una figura leggendaria, simbolo del bene che lotta contro il male, che nei secoli ha affascinato tanti artisti, così da essere oggetto di molte sculture del Rinascimento e non solo”, , spiega Cecilie Hollberg, direttrice della Galleria dell’Accademia di Firenze. “Ognuno dei nostri ospiti racconterà e approfondirà aspetti della storia dell’opera e dell’artista che l’ha creata; dialogherà in forma di spettacolo con una delle statue più amate in assoluto”. Il programma – i cui appuntamenti cadono sempre di lunedì alle 19 – inizia il 9 maggio con un concerto dell’ensemble di strumenti a fiato la Cappella de la Torre, tra i più famosi al mondo, a cui seguono il concerto del giovane virtuoso del violino Théotime Langlois de Swarte il 16 maggio e la lezione del 23 maggio sulla storia del David della storica dell’arte Cristina Acidini, presidente dell’Opera di Santa Croce, dell’Accademia delle Arti del Disegno e della Fondazioni Casa Buonarroti e Roberto Longhi. Seguiranno poi il concerto dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino il 30 maggio, l’intervento su Pietro Torrigiano (rivale di Michelangelo) del professore di Arte spagnola ad Harvard Felipe Pereda il 6 giugno, un incontro con Aldo Cazzullo dal titolo Firenze patria morale degli italiani il 13 giugno e un reading musicale di Patti Smith il 27 giugno. Si concluderà in questa data la prima parte del programma David 140, che proseguirà però anche dopo l’estate fino alla fine dell’anno, dedicando tutto il 2022 al gioiello delle Gallerie.

-Giulia Giaume

 

https://www.galleriaaccademiafirenze.it/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Giaume
Amante della cultura in ogni sua forma, è divoratrice di libri, spettacoli, mostre e balletti. Laureata in Lettere Moderne, con una tesi sul Furioso, e in Scienze Storiche, indirizzo di Storia Contemporanea, ha frequentato l'VIII edizione del master di giornalismo Walter Tobagi. Collabora con diverse riviste su temi culturali, diritti civili e tutto ciò che è manifestazione della cultura umana, semplicemente perché non può farne a meno.