Rendezvous in Paris, al Louvre Abu Dhabi una mostra racconta l’arte a Parigi nei primi del ’900

Picasso, Chagall e Modigliani sono alcuni degli artisti che, nei primi decenni del Novecento, andarono a Parigi per sperimentare le nuove e stimolanti correnti creative. Una mostra al Louvre Abu Dhabi ne racconta protagonisti e sviluppi

Com’era Parigi nei primi decenni del Novecento, quando era frequentata da artisti provenienti da tutta Europa? A raccontare i protagonisti, le atmosfere e i capolavori realizzati in quegli anni nella capitale francese ci penserà, dal prossimo 18 settembre, Rendezvous in Paris: Picasso, Chagall, Modigliani & Co. (1900- 1939), mostra che sarà inaugurata al Louvre Abu Dhabi in collaborazione con il Centre Pompidou di Parigi e organizzata con Agence France-Muséums. Attraverso dipinti, sculture e fotografie di circa 50 artisti, tra cui Pablo Picasso, Amedeo Modigliani, Marc Chagall, Juan Gris, Chaïm Soutine, Constantin Brancusi e Tamara de Lempicka, la mostra esplorerà la Parigi dei “ruggenti anni Venti”: il dinamismo e la sua natura cosmopolita fecero di Parigi un attraente centro bohémien per artisti provenienti da tutta Europa, molti dei quali lasciarono il proprio paese d’origine nel primo Dopoguerra alla ricerca di un luogo in cui potessero esprimersi in modo creativo. Riunendosi in caffè, studi e gallerie, questa comunità artistica ha trasformato la “Città delle Luci” nel centro creativo d’Europa, producendo alcune delle opere più iconiche della storia dell’arte del Novecento.

– Desirée Maida

Abu Dhabi // dal 18 settembre al 7 dicembre 2019
Rendezvous in Paris: Picasso, Chagall, Modigliani & Co. (1900-1939)
Louvre Abu Dhabi
Saadiyat Cultural District 1
www.louvreabudhabi.ae

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.