An Optical Revolution, la più grande mostra di sempre di van Eyck al Museum of Fine Arts di Gand

Il Belgio ospiterà la più grande mostra mai realizzata su Jan van Eyck proprio nella città resa famosa dal maestro fiammingo per avervi dipinto il famoso Polittico di Gand, qui esposto per la prima volta

L’anno prossimo, il Museum of Fine Arts di Gand (MSK) ospiterà la più grande mostra mai realizzata su Jan van Eyck (Maaseik?, c. 1390 – Bruges, 1441), che accoglierà molte delle opere dell’artista attualmente esposte in diversi luoghi d’Europa. E succederà proprio nella città resa famosa dal maestro fiammingo per avervi dipinto la pala d’altare omonima, indubbio capolavoro dell’arte medievale occidentale. Con 9 opere di Van Eyck, diversi pezzi del suo studio e circa 100 capolavori internazionali del tardo Medioevo di artisti a lui contemporanei, tra miniature, sculture e disegni, l’esposizione Van Eyck. An Optical Revolution getterà una nuova luce sulla sua tecnica, la sua opera e l’influenza esercitata sia su artisti coevi provenienti da Germania, Francia, Italia e Spagna, sia successivi. Il cuore della mostra si svilupperà, invece, intorno agli 8 pannelli esterni del suo capolavoro Adorazione dell’agnello mistico, anche noto come il Polittico di Gand, restaurati per l’occasione e mai esposti prima d’ora. Le immagini.

– Claudia Giraud

Van Eyck. An Optical Revolution
Dall’1 febbraio al 30 aprile 2020
The Museum of Fine Arts Gand (MSK), Fernand Scribedreef 1 9000 Gand
https://vaneyck2020.be/en/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).