150 anni dalla nascita di Pellizza da Volpedo: a Milano e in Piemonte lo ricordano così

Tante sono le iniziative che Milano e Volpedo hanno organizzato per festeggiare i 150 anni dalla nascita di uno dei più importanti maestri del secolo scorso che all’età di 41 anni si tolse la vita

Giuseppe Pellizza da Volpedo, Il Quarto Stato. Milano, Museo del Novecento

Ogni epoca non capirà i propri artisti più innovativi, troppo all’avanguardia per il gusto comune, troppo audaci e fuori dagli schemi. Ma poi ad un tratto tutto cambia e quello che sembrava non comprensibile prende forma, i contorni vengono definiti ed ecco che arrivano i riconoscimenti. Questo è quanto è successo a Giuseppe Pellizza da Volpedo (Volpedo, 28 luglio 1868 – Volpedo, 14 giugno 1907) disdegnato in vita, e poi riconosciuto qualche tempo dopo la tragica scomparsa avvenuta nel 1907. Questo lo aveva predetto il poeta e scrittore Giovanni Cena, rimasto ammaliato da uno dei lavori più emblematici di Pellizza, il Quarto Stato (1901), tanto da scrivere che: “è una cosa che resterà e che non ha paura del tempo, perché il tempo le gioverà”.
Così Milano e Volpedo si apprestano a celebrare i 150 anni dalla nascita di Giuseppe Pellizza con tante mostre ed iniziative organizzate ad hoc.

SI PARTE DA VOLPEDO…

Giuseppe Pellizza, proveniente da un’agiata famiglia contadina di Volpedo, trascorse gran parte della sua giovinezza nel piccolo borgo in provincia di Alessandria per poi lasciarlo per studiare presso l’Accademia di Brera a Milano, poi presso l’Accademia di San Luca a Roma e quindi a Firenze e a Napoli. Ancora oggi a Volpedo i legami con l’artista sono profondi anche per la presenza della casa-studio in via Rosano che aveva fatto costruire nel 1888 e dov’era solito trascorrere le sue giornate tra studio e lavoro.
In occasione dei 150 anni, proprio in quella sede, verrà organizzata una grande mostra i Capolavori che ritornano dal 1° al 30 settembre e che intende dare una panoramica delle diverse fasi artistiche, portando lavori realizzati tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento come ad esempio Il mediatore Giani, Biancheria al sole, Prato fiorito, Autoritratto e Membra stanche (o conosciuto anche come Famiglia di emigranti). Il progetto è stato portato avanti dall’Associazione Pellizza, realtà consolidata nel tempo, che può contare numerosi successi ed attività organizzate anche in occasione del centenario della “nascita” dell’opera il Quarto Stato (1901) nel 2001.
Sempre l’Associazione, in collaborazione con il Comune di Volpedo e con la Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, ha scritto una pièce teatrale, Caro amico pittore, partendo proprio dalla corrispondenza epistolare di Pellizza che era solito scambiare con letterati e pensatori dell’epoca. La prima replica è stata messa in scena il 28 luglio, giorno della nascita dell’artista e sarà riproposta a settembre.

… SI CONTINUA A MILANO

Finiti i festeggiamenti nella città natale ecco che le celebrazioni si spostano a Milano. La città ospita alcuni dei lavori più iconici dell’artista, La Fiumana (1895 – 1896) esposta alla Pinacoteca di Brera e il Quarto Stato (1901) al Museo del Novecento.
Anche in questo caso sarà organizzata una grande mostra divisa tra le gallerie Maspes e Enrico, dal 12 ottobre al 22 dicembre. Nel primo caso in Pellizza da Volpedo. Oltre l’immagine, si cercherà di approfondire le tematiche affrontate dall’artista suggerendo anche diverse chiavi di lettura; nel secondo invece, Pellizza da Volpedo. Divisionismo e divisionisti, verrà messo a confronto con i maestri del Divisionismo: Giovanni Segantini, Angelo Morbelli, Cesare Maggi, Emilio Longoni, Carlo Fornara, Vittore Grubicy, Gaetano Previati e Plinio NomelliniA conclusione del progetto verrà anche redatto congiuntamente dalla due gallerie un catalogo con l’intervento di Aurora Scotti Tosini, Thierry Radelet e Monica Vinardi.

– Valentina Poli

Volpedo // dal 1 al 30 settembre
Capolavori che ritornano
Casa Studio
Via Rosano, 1A, 15059 Volpedo AL
www.pellizza.it

Milano // dal 12 ottobre al 22 dicembre
Pellizza da Volpedo. Oltre l’immagine
Gallerie Maspes
Via Alessandro Manzoni, 45, 20121 Milano MI
www.galleriemaspes.com

Milano // dal 12 ottobre al 22 dicembre
Pellizza da Volpedo. Divisionismo e divisionisti
Enrico Gallerie
Via Senato, 45, 20121 Milano MI
www.enricogallerie.com/home

 

Dati correlati
AutoreGiuseppe Pellizza da Volpedo
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.