Mantegna e Bellini: i due maestri del Rinascimento in mostra alla National Gallery di Londra

Andrea Mantegna e Giovanni Bellini sono i protagonisti di una mostra a Londra il prossimo in autunno. Al centro del percorso espositivo, per la prima volta, gli influssi reciproci tra i due maestri del Rinascimento, legati da affinità artistiche e di parentela…

Giovanni Bellini, The Agony in the Garden, about 1460–5, Egg tempera on panel, 80.4 × 127 cm, The National Gallery, London © The National Gallery, Londra
Giovanni Bellini, The Agony in the Garden, about 1460–5, Egg tempera on panel, 80.4 × 127 cm, The National Gallery, Londra © The National Gallery, Londra

Sarà una storia di affinità artistiche e di legami familiari quella che la National Gallery di Londra racconterà quest’autunno nella grande mostra Mantegna and Bellini. Andrea Mantegna (Isola di Carturo, 1431 – Mantova, 1506) e Giovanni Bellini (Venezia, 1433-1516), due dei maggiori protagonisti del Rinascimento, erano anche cognati. Il percorso espositivo indaga, quindi, gli anni in cui la coppia lavorò a stretto contatto nella fiorente bottega della famiglia Bellini a Venezia, subito dopo il matrimonio di Mantegna con Niccolosa, sorellastra di Giovanni. Un’affinità che parte dalla bottega ma che prosegue anche oltre nelle rispettive carriere sia a Venezia che a Padova. E lo fa attraverso prestigiosi prestiti dai principali musei internazionali che permettono di scoprire, per la prima volta in un percorso dedicato e completo, gli influssi reciproci tra i due artisti, maestro l’uno del monumentalismo compositivo e l’altro del paesaggismo atmosferico. A partire dal confronto tra le due opere raffiguranti la Presentazione di Gesù al Tempio, dipinte da entrambi gli artisti in anni diversi e già oggetto di una mostra alla Fondazione Querini Stampalia di Venezia, proprietaria dell’opera di Bellini. “Le mostre sull’arte del XV secolo sono particolarmente rare”, spiega Caroline Campbell, curatrice dell’esposizione e direttrice delle Collezioni e della Ricerca della National Gallery, “Parliamo di opere fragili, che non possono viaggiare molto spesso. Mantegna e Bellini rappresenta perciò un’occasione che capita una sola volta nella vita per esplorare i rapporti e il lavoro di due artisti che hanno ricoperto un ruolo centrale nella storia dell’arte”. Ecco le immagini…

– Claudia Giraud

 

Mantegna and Bellini // 1 ottobre 2018 – 27 gennaio 2019
The National Gallery, Trafalgar Square, London
https://www.nationalgallery.org.uk

 

Dati correlati
AutoriAndrea Mantegna, Giovanni Bellini
Generearte moderna
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).