Il tempo e la psiche. David Maljković e Jana Schröder in mostra a Roma

Doppia personale di David Maljković e Jana Schröder alla galleria T293. A essere indagati sono il tempo, che Maljković tenta di catturare e mettere in scena, e il segno astratto, sintesi tra forma, scrittura e colore per l’artista tedesca

Forthcoming, solo show di David Maljković (Rijeka, 1973), primo capitolo di un nuovo progetto, riflette una delle tematiche predilette dall’artista, il tempo. Lo spazio della galleria viene infatti riconfigurato da una serie di oggetti, strumenti del fare artistico, cavalletti provenienti dallo studio dell’artista riassemblati in loco, a riconnettere due luoghi, e due dimensioni, passato e presente. Le opere diventano testimoni di un tempo trascorso attraverso le pennellate, le macchie di colore, i segni del lavoro da cui sono ricoperte. Alla parete piccoli lavori realizzati in tecnica mista in cui ancora una volta è protagonista il materiale di scarto, la carta da parati velata da schermi di plexiglas su cui fluttuano delicate incisioni. Maljković sembra voler scardinare la gerarchia tra media, strumenti e opere d’arte dando spazio e visione al processo artistico e a ciò che ne costituisce l’ossatura.

David Maljković, Forthcoming #1, 2021. Photo Daniele Molajoli
David Maljković, Forthcoming #1, 2021. Photo Daniele Molajoli

LA MOSTRA DI JANA SCHRÖDER

Nella mostra Lory, Jana Schröder (Brilon, 1983; vive a Düsseldorf), alla sua terza personale in galleria, espone lavori di grande formato affiancati da opere più piccole coperte da segni scritti portati ai limiti dell’illeggibilità, quasi a ricreare il dialogo tra opera e didascalia. Ancora una volta a essere indagata è la messa in scena artistica. Nella serie in mostra i grovigli di segni, sorta di scarabocchi ingigantiti, vengono amplificati dalla potenza del colore sotto la suggestione delle Interazioni cromatiche di Josef Albers, agendo sulla psiche e dischiudendo straordinarie possibilità espressive e comunicative.

Antonella Palladino

Eventi d'arte in corso a Roma

Evento correlato
Nome eventoJana Schröder & David Maljković
Vernissage09/11/2021 ore 19
Duratadal 09/11/2021 al 09/12/2021
AutoriDavid Maljkovic, Jana Schröder
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoT293
Indirizzovia Ripense 6 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Antonella Palladino
Ha studiato Storia dell’arte presso le Università di Napoli e Colonia, laureandosi in Conservazione dei Beni Culturali con una tesi dal titolo “Identità e alterità dalla Body Art al Post-Human”. Ha proseguito la propria formazione alla Fondazione Morra e poi al Mart di Rovereto. Ha collaborato come assistente con la Galleria Umberto di Marino e con Filippo Tattoni -Marcozzi, ex direttore della Goss- Michael Foundation. Nel 2009 si è trasferita in Trentino–Alto Adige dove ha iniziato l’attività di critico scrivendo per Artribune, Juliet Art Magazine, Exibart, Kulturelemente, Salto.bz. Ha curato la mostra Noisy di Gianluca Capozzi, Lichtkammer di Harry Thaler, Walking in Beuys Woods di Hannes Egger e i relativi eventi collaterali. È critico d’arte e docente di Storia dell’arte titolare nella provincia di Pavia.