Recommended, a Roma un progetto per promuovere i giovani artisti e curatori delle accademie

Ideato da Francesca Longo e Raffaele Gavarro, Recommended è pensato per dare la possibilità agli artisti neodiplomati delle Accademie di Belle Arti di esporre i propri lavori in una mostra. Il primo appuntamento del format è in programma il 16 ottobre, nello spazio espositivo non profit Chiaroscuro Arte Contemporanea

Chiaroscuro Arte Contemporanea - Roma. Foto Facebook
Chiaroscuro Arte Contemporanea - Roma. Foto Facebook

Tra le maggiori difficoltà cui incorrono, nel mondo dell’arte, i giovani e gli emergenti è senza dubbio il trovare le occasioni per farsi conoscere da addetti ai lavori e pubblico, trovare qualcuno che creda in loro e gli dia la possibilità di esporre e presentare i propri lavori. Situazione, questa, che durante l’attuale periodo storico può risultare ancora più complessa, dato il clima di incertezza che, a livello globale, aleggia su ogni ambito professionale e produttivo. Una risposta concreta a questa sorta di impasse arriva dai critici d’arte Francesca Longo e Raffaele Gavarro, rispettivamente docenti di “Valorizzazione dei Beni Architettonici e Paesaggistici e Gestione e Valorizzazione dei siti archeologici” e “Storia e teoria dei nuovi media” all’Accademia di Belle Arti di Roma, che insieme hanno dato vita a Recommended, progetto pensato per dare agli artisti delle accademie – appena diplomati o prossimi al diploma – una prima possibilità di esporre i propri lavori. A ospitare RECOMMENDED è Chiaroscuro Arte Contemporanea, spazio espositivo non profit fondato nel 2017 da Francesca Longo a Roma, in via Sant’Antonio all’Esquilino, e dedicato proprio alla ricerca e alla promozione dei giovani artisti.

Chiaroscuro Arte Contemporanea, Roma
Chiaroscuro Arte Contemporanea, Roma

RECOMMENDED A ROMA. UN’OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI ARTISTI DELLE ACCADEMIE

“Il progetto nasce dalla proposta della collega Francesca Longo di fare qualcosa insieme”, spiega ad Artribune Raffaele Gavarro. “È maturata così l’idea di realizzare qualcosa di cui si sente l’esigenza, ovvero dare ai giovani artisti dell’accademia, al termine del proprio percorso di studio, la possibilità di esporre il proprio lavoro”. Caratteristica di Recommended è l’attenzione rivolta nello specifico agli artisti delle accademie: “rispetto agli spazi indipendenti – realtà che da sempre mi appassionano e seguo nelle città italiane e straniere –, Recommended restituisce una sana importanza ai luoghi istituzionali della formazione cui, secondo me, negli ultimi tempi è stata dedicata poca attenzione”, continua Gavarro. Il progetto vuole quindi essere un supporto per i giovani artisti, ma anche i giovani curatori, per presentare il proprio lavoro a galleristi e collezionisti. “Mi è venuto in mente che potesse essere una buona occasione per colmare un vuoto, chi studia grafica o design si trova ad avere a che fare con un sistema più strutturato, ma chi vuole fare l’artista si trova spesso senza punti di riferimento, e questo nostro progetto vuole esserlo”, sottolinea Gavarro.

RECOMMENDED A ROMA. GLI ARTISTI

Il primo capitolo di Recommended sarà inaugurato il prossimo 16 ottobre con la mostra di Vito Gara (Putignano, 1992; diploma di secondo livello in Scultura e Nuove tecnologie presso l’Accademia di Belle Arti di Roma) a cura di Fabiola Fiocco (Colleferro, 1993; laurea magistrale in Storia dell’Arte presso l’Università Roma Tre, Master – MA – in Museologia presso la Reinwardt Academie di Amsterdam). In questa prima fase, la selezione degli artisti è limitata a studenti ed ex studenti dell’ABA e della RUFA di Roma, mentre i curatori provengono sia da accademie sia da università romane. Prossimamente, il progetto verrà esteso ad artisti e curatori provenienti da istituzioni italiane e straniere, “così da creare anche uno scambio”, conclude Gavarro. Dalle istituzioni romane, intanto, verranno inoltre selezionati studenti per stage formativi finalizzati all’acquisizione delle competenze di lavoro in uno spazio espositivo. La prima stagista è Giulia Romolo, proveniente dalla Rufa. Le prossime mostre, invece, vedranno protagonisti Amedeo Longo (12-28 novembre 2020), Andrea Lo Giudice (10-23 dicembre 2020), Elisa Garofani (14-31 gennaio 2021), Alessandro Matera (11-28 febbraio 2021), Camilla Gurgone (11-28 marzo 2021), Francesco Poiana (8-24 aprile 2021), Claudio Pantò (6-23 maggio 2021).

– Desirée Maida 

Roma // 16 ottobre 2020
Recommended
Chiaroscuro Arte Contemporanea
Via Sant’Antonio all’Esquilino 3E
www.chiaroscuroartecontemporanea.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.