Villa Massimo si avvicina. Accademia Tedesca Roma inaugura un percorso d’arte sui muri intorno

La tradizionale serata per presentare i lavori dei vincitori del Premio Roma si estende in una mostra di fine residenza di quasi tre settimane e diventa un nuovo format: un percorso di arte pubblica scandito da eventi live

Esra Ersen work in progress , le due Rome, Villa Massimo (c) Esra Ersen
Esra Ersen work in progress , le due Rome, Villa Massimo (c) Esra Ersen

Un percorso d’arte attorno le mura dell’Accademia Tedesca Roma è il nuovo progetto dell’istituzione diretta da Julia Draganović che prosegue la sua ricerca di nuovi format, in tempi di rispetto del distanziamento sociale, utilizzando lo spazio all’aperto intorno alla villa per allestire un’esposizione delle opere dei propri artisti residenti. Così, dopo l’Arte per i Vicini, dedicata ai dirimpettai del palazzo di fronte, è ora il turno di Villa Massimo si avvicina, una mostra di fine residenza degli ultimi progetti nati durante il lockdown, accessibili dall’esterno, senza dover varcare i cancelli dell’ingresso, onde evitare possibili assembramenti. “Dal 12 al 30 giugno le mura che circondano la nostra proprietà diventeranno permeabili, si trasformeranno in display e in alcuni punti in una vera e propria soglia di Villa Massimo”, afferma la Direttrice. “Alla fine dell’anno accademico solitamente apriamo le nostre porte per presentare i lavori dei Vincitori del Premio Roma. Quest’anno, a causa delle circostanze globali, Villa Massimo estende l’abituale evento estivo di una serata a una mostra della durata di quasi tre settimane”.

VILLA MASSIMO: GLI ARTISTI

Oltre al percorso d’arte pubblica con le opere degli artisti visivi Birgit Brenner, Esra Ersen, e del duo di architetti FAMED con un’installazione che tratta la tematica dell’hortus conclusus, luogo inavvicinabile ma visibile tramite una scala cimiteriale posizionata all’esterno del muro, il tempo dell’esposizione sarà scandito anche da diversi eventi dal vivo. Dal 15 al 19 giugno ci sarà la proiezione del film #### E Major (10’) di Tatjana Doll, mentre il 20 giugno lo scrittore Peter Wawerzinek si esibirà live trasformandosi in cantastorie e la scrittrice Sabine Scho esporrà grandi fotografie insieme alle rispettive poesie in forma di manifesti affissi. Il 21 giugno, nell’ambito di Fête de la Musique – Berlin, il compositore Stefan Keller sarà l’interprete delle sue composizioni per tabla e elettronica live, mentre il compositore Torsten Rasch avrà una postazione di ascolto con le sue composizioni e sarà l’ideatore di una serie di interviste live in streaming sul canale YouTube di Villa Massimo. 

-Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoVilla Massimo si avvicina
Vernissage12/06/2020 no
Duratadal 12/06/2020 al 30/06/2020
Generiarte contemporanea, serata - evento
Spazio espositivoVILLA MASSIMO - ACCADEMIA TEDESCA
IndirizzoLargo di Villa Massimo 1-2, 00161 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).