La Prometeogallery di Milano e Lucca partecipa all’Art Week di Miami con una mostra: le immagini

Le immagini da Miami, dove una galleria italiana ha scelto di partecipare alla Art Week intorno ad Art Basel con una mostra temporanea. Si intitola Passing e porta una selezione di 18 artisti italiani e non a ragionare sull’audace fascino della transitorietà.

Passing, Prometeogalley
Passing, Prometeogalley

Partecipare ad una Art Week con nuovi formati: lo stand in fiera non è l’unica opzione e spesso le gallerie inventano altri progetti per dare ampio respiro alla propria ricerca e ai propri artisti. È ciò che ad esempio ha fatto la Prometeogallery di Ida Pisani sbarcata a Miami – dove è in svolgimento la settimana dell’arte intorno ad Art Basel Miami Beach – con una mostra, Passing. Mentre si prepara a partecipare alle fiere di Bologna, Cape Town, Madrid e New York (all’Armory) nel 2020, la galleria divisa tra Milano e Lucca, porta in Florida una ricca selezione di artisti e opere, in uno spazio articolato a pochi passi dal quartiere della street art Wynwood e da Art Miami. In mostra le colonne portanti della scuderia, artisti che nel tempo sono diventati altrettanto fondamentali, vecchie o nuove collaborazioni, quali Regina Josè Galindo, Giuseppe Stampone, Driant Zeneli, Santiago Sierra, Fabrizio Cotognini, Maria José ArjonaFilippo Berta, Omar Hassan, Hiwa K, Iva Lulashi, Edson Luli, Maria Evelia Marmolejo, Ruben Montini, Rosanna Rossi, Dim Sampaio (in mostra anche a Milano fino al 10 gennaio), Mario Santizo, Nina Surel, Mary Zygouri. Il concept che le lega tutte è Passing, mettendo insieme artisti di diverse generazioni e provenienti da tutto il mondo in quella che gli organizzatori definiscono una “nuova antropologia”. Insieme, e nelle modalità differenti che caratterizzano l’età, il vissuto, i precedenti, anche geografici, analizzano la transitorietà delle cose, o per usare un termine molto in voga, la precarietà. Cosa accade però negli spazi temporanei (come anche quello in cui si svolge la mostra), nei luoghi di passaggio, è ciò che solletica l’immaginazione degli artisti coinvolti, le cui opere saranno esposte fino al 12 dicembre. Ecco le immagini.

Santa Nastro

Miami// fino al 12 dicembre 2019
PASSING
By Prometeogallery di Ida Pisani
901 NW 62nd St. – MIAMI 

Maria José Arjona, Filippo Berta, Fabrizio Cotognini, Regina José Galindo, Omar Hassan, Hiwa K, Iva Lulashi, Edson Luli, Maria Evelia Marmolejo, Ruben Montini, Rosanna Rossi, Dim Sampaio, Mario Santizo, Santiago Sierra, Giuseppe Stampone, Nina Surel, Driant Zeneli e Mary Zygouri 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.