Registrare i gesti. Salvatore Falci a Roma

Galleria Casoli De Luca, Roma – fino al 21 dicembre 2019. La raccolta di lavori di Salvatore Falci sottolinea l’attenta ricerca dell’artista verso l’Altro. E si manifesta attraverso una relazione inconsapevole tra il soggetto e l’oggetto.

Salvatore Falci (Bergamo, 1950) costruisce i propri lavori come dispositivi di registrazione di gesti e comportamenti della collettività nei diversi ambiti che vuole indagare. L’artista, così facendo, diventa un osservatore esterno del caso e della spontaneità dell’individuo, che si incontra e si scontra con input impliciti. I Pavimenti, installati nelle scuole e nelle fabbriche, dalle tinte brillanti oro e argento, vestono le pareti della galleria giocando con le cromie accese dei Letti, in spugna sintetica e velluto. Per quest’occasione Falci ha rigenerato l’erba del ponte Sant’Eufemia, installato alla Biennale del 1990. Macchie verdeggianti come isole riempiono i pannelli, facendo riemergere una memoria tangibile di un passato ormai perso. Con la videoinstallazione Silent Communication, invece, l’indagine cambia prospettiva. Dopo una residenza in Australia (1998), l’artista pone il concetto di relazione sulla base di uno scontro diretto tra la comunità aborigena e quella anglosassone, con l’obiettivo di far comprendere che il comportamento sociale non è innato ma culturalmente influenzato.

Valentina Muzi

Evento correlato
Nome eventoSalvatore Falci - Conwith
Vernissage28/09/2019 ore 12
Duratadal 28/09/2019 al 21/12/2019
AutoreSalvatore Falci
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoGALLERIA CASOLI DE LUCA
IndirizzoPiazza Campitelli 2 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.