Gli opposti pittorici di Antonio Bardino. A Cagliari

Fondazione Bartoli-Felter, Cagliari – fino al 10 ottobre 2019. Le due fasi pittoriche di Antonio Bardino a confronto. Dai non luoghi agli spazi relazionali, dagli interni agli esterni. Dimensioni opposte per un unico obiettivo.

È dal rapporto tra uomo e natura che muove Antonio Bardino (Alghero, 1973) negli ultimi anni, per indagare il presente e misurarsi con le infinite possibilità che la pittura offre. Un rapporto complesso e talvolta oscuro, dove la natura da benefica repentinamente si trasforma in matrigna, crudele e indifferente, per riappropriarsi di ciò che le è stato sottratto ed espandersi più rigogliosa e selvaggia. Ed ecco che diverse specie di piante convivono e si rigenerano invadendo tutta la superficie pittorica mediante un’ampia gamma di valori cromatici, di variazioni tonali sorprendenti, tali da sedurre lo sguardo.
La mostra, curata da Mariolina Cosseddu e promossa dalla Fondazione Bartoli-Felter, manifesta la consapevolezza della caduta dell’antropocentrismo, seppure con la riserva di un riscatto da parte dell’umanità. L’artista individua nell’assenza dell’uomo il fulcro della sua poetica. Con un approccio realistico e al contempo metafisico, passa dai non luoghi agli spazi di relazione, dagli interni agli esterni, dai piani prospettici agli scorci, dall’iperrealismo all’inclinazione all’astrattismo. Aspetti facilmente riscontrabili grazie alla volontà di porre a confronto due dimensioni opposte per un obiettivo comune. Passaggi obbligati indispensabili a scoprire gli spazi vitali della contemporaneità.

Roberta Vanali

Evento correlato
Nome eventoAntonio Bardino - Mutevoli transiti
Vernissage20/09/2019
Duratadal 20/09/2019 al 10/10/2019
AutoreAntonio Bardino
CuratoreMariolina Cosseddu
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoTEMPORARY STORING
IndirizzoVia XXIX Novembre 7 - Cagliari - Sardegna
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Vanali
Critica, curatrice e giornalista d’arte contemporanea. Ha collaborato con le riviste d’arte Ziqqurat, Terzocchio e Grandimostre. 2000/2010 Caporedattrice per la Sardegna della rivista online e cartacea Exibart. Da gennaio a dicembre 2006 direttrice della Galleria Studio 20, via Sulis 20, Cagliari. Da marzo 2011 redattrice per la Sardegna della rivista Artribune. Ideatrice della rubrica di iconografia Icon (on) Graphy per la rivista Artribune. Da aprile 2010 consulente artistica della galleria online Little Room Gallery. Da ottobre 2006 curatrice del blog BlogArte http://robertavanali.blogspot.com/ e della rubrica Interviews. Ha redatto circa 250 articoli e curato oltre 50 mostre in spazi pubblici, privati e musei.