Attorno alla forma. Indagini astratte a Firenze

Eduardo Secci Contemporary, Firenze – fino al 14 settembre 2019. Otto artisti internazionali, dall’Europa agli Stati Uniti, si confrontano sull’astrattismo in pittura e scultura e sulle modalità narrative offerte dall’arte concettuale per indagare la realtà.

Riecheggiando nel titolo i Cabinet des curiosités, The Abstract Cabinet rappresenta una scoperta degli aspetti più reconditi della realtà, fra memoria autobiografica e indagine formale. All’interno di un allestimento white cube in armonia con le opere esposte, sono elementi d’unione queste, il minimalismo formale e il ridotto uso del colore. La realtà, che appare quasi un’ossessione, viene celebrata come un feticcio dal totem di Aldo Chaparro, scultura dove pieni e vuoti, linee ortogonali e diagonali, sintetizzano l’essenza del mondo sensibile. Dove si sovrappongono ricordi d’adolescenza e di vita quotidiana, ripresi rispettivamente da Blair Thurman e Katja Strunz; entrambi utilizzano materie riciclati, elementi di oggetti in disuso, e ne ricavano forme sinuose, imprevedibili, metafora di un percorso di vita. Evocano invece l’idea della scultura pittorica i lavori di Michael Staniak, strati d’intonaco sovrapposti e poi colorati, a suggerire misteriosi paesaggi naturali.

Niccolò Lucarelli

Evento correlato
Nome eventoThe Abstract Cabinet
Vernissage29/06/2019 ore 18
Duratadal 29/06/2019 al 14/09/2019
AutoriBlair Thurman, Gerold Miller, Aldo Chaparro, Michael Staniak, Caro Jost, Beth Letain, Katja Strunz, Thomas Wachholz
CuratoreFriederike Nymphius
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoEDUARDO SECCI CONTEMPORARY
IndirizzoPiazza Goldoni, 2 - Firenze - Toscana
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Niccolò Lucarelli
Laureato in Studi Internazionali, è curatore, critico d’arte, di teatro e di jazz, e saggista di storia militare. Scrive su varie riviste di settore, cercando di fissare sulla pagina quella bellezza che, a ben guardare, ancora esiste nel mondo.