Futuro primordiale. Venia Dimitrakopoulou a Palermo

Museo Archeologico Regionale Antonino Salinas, Palermo ‒ fino al 3 febbraio 2019. “Futuro Primordiale” è la prima tappa di una mostra diffusa che toccherà anche Torino e Trieste. Protagonista Venia Dimitrakopoulou, che indaga il rapporto tra forme e linguaggi dell’arte del passato e di oggi.

Continua il dialogo, instaurato lo scorso giugno con la personale di Evgeny Antufiev, tra l’arte contemporanea e il Museo Archeologico Regionale Antonino Salinas di Palermo. A intercalare la propria ricerca formale ed estetica tra i reperti custoditi all’interno dell’istituzione siciliana è Venia Dimitrakopoulou, artista originaria di Atene che presenta un’ampia selezione di sculture, carte e installazioni, alcune esposte per la prima volta in Italia.
Futuro Primordiale – Materia è il titolo della mostra che “entra in profonda sintonia con i reperti archeologici esposti nelle sale museali, in un’ambientazione rispettosa che stimola una riflessione sul rapporto tra l’antico e l’opera contemporanea che sarà l’archeologia di domani”, come spiega Matteo Pacini, curatore della mostra insieme ad Afrodite Oikonomidou.
Maschere e lance in pietra e in bronzo entrano così a fare parte del percorso espositivo del Salinas, annullando distanze temporali e concettuali, e mettendo in moto una forma di “Futuro Primordiale”. Il percorso espositivo di Dimitrakopoulou, avviato a Palermo, continuerà in forma di trilogia alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino (22 febbraio – 31 marzo 2019) e al Civico Museo Sartorio e al Castello di San Giusto di Trieste (12 aprile – 14 giugno 2019).

Desirée Maida

Evento correlato
Nome eventoVenia Dimitrakopoulou - Futuro Primordiale-Materia
Vernissage15/11/2018 ore 18
Duratadal 15/11/2018 al 03/02/2019
AutoreVenia Dimitrakopoulou
CuratoriMatteo Pacini, Afrodite Oikonomidou
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoMUSEO ARCHEOLOGICO REGIONALE ANTONINO SALINAS
IndirizzoPiazza Olivella 24 - Palermo - Sicilia
EditoreALLEMANDI
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.