Bandi ORA! e ORA!X di Compagnia di San Paolo: oltre un milione di euro per la creatività

La Fondazione torinese di origine bancaria ha annunciato i vincitori dei due nuovi bandi dedicati ai linguaggi contemporanei: 17 i progetti di enti strutturati (tra cui Castello di Rivoli) e 10 tra i team di creativi under 30

Audizioni, Circolo dei lettori
Audizioni, Circolo dei lettori

Prosegue l’impegno della Compagnia di San Paolo nel suo sostegno alla ricerca nelle arti visive, performative e digitali. Il tutto all’interno di una più ampia strategia che vuole dare impulso all’attrattività  dei territori di Piemonte e Liguria come luoghi di produzione di arte e cultura. La Fondazione torinese di origine bancaria ha, infatti, appena annunciato i vincitori dei due nuovi bandi dedicati ai linguaggi contemporanei lanciati a marzo 2018: il Bando ORA! rivolto a realtà solidamente strutturate e il Bando ORA!X dedicato a ragazzi under 30. Il secondo – una novità assoluta di quest’anno – è nato in seguito all’analisi condotta sui partecipanti alla prima edizione del Bando ideato nel 2015. “Da quell’esperienza sono emersi alcuni dati interessanti”, ha spiegato il Presidente di Compagnia di San Paolo Francesco Profumo durante l’incontro di presentazione negli spazi di Off Topic. “Over 35 l’età media di chi si è candidato, pochi i creativi e gli innovatori, mentre il tema della managerialità è risultato del tutto assente”. Sulla base di quest’analisi, la Compagnia di San Paolo ha deciso di affinare la propria ricerca secondo due direttrici principali, per intercettare le eccellenze provenienti sia dalle migliori esperienze nazionali ed internazionali, sia dall’universo creativo di progettisti e artisti giovani e giovanissimi. Il tutto stanziando un budget complessivo tra i due bandi di oltre un milione di euro, cui si aggiunge la progettazione e realizzazione dei percorsi di formazione della giovane creatività offerto ai partecipanti selezionati.

ORA!
ORA!

I NUMERI

Il risultato? Per il Bando ORA! Produzioni di cultura contemporanea, la Fondazione ha individuato 17 vincitori su 93 proposte pervenute, di cui 56 provenienti dal Piemonte, 13 dalla Liguria e 24 dal resto d’Italia, stanziando complessivamente 996mila euro per la realizzazione dei 17 progetti; mentre per il bando ORA!X Strade per creativi under 30, dedicato alla creatività più giovane e indipendente, ha contato 101 candidature (46 artisti, 34 progettisti e 21 team) per 160 soggetti complessivi. La Fondazione ha, poi, individuato i 10 progetti vincitori tra i team formatisi durante il percorso di empowerment culturale e capacity building e il Comitato di Gestione della Compagnia di San Paolo ha deliberato i contributi per un impegno complessivo di 298mila euro. Tra i progetti vincitori della prima categoria dedicata a enti solidamente strutturati, spicca quello che sarà realizzato dal collettivo torinese a.titolo; da NERO, impresa culturale romana attiva negli ambiti dell’editoria, della critica, del design e della comunicazione; e dal Castello di Rivoli Museo Arte Contemporanea in collaborazione con il Witte de With Center for Contemporary Art di Rotterdam.

IL PROGETTO

Il progetto si chiama Comp(h)ost e affronterà in chiave transdisciplinare i temi dello scambio e della coesistenza, della cooperazione e della coabitazione con produzioni artistiche, seminari, panel discussion, lecture, eventi musicali al Castello di Rivoli e nella città di Torino. Quindi, pienamente in linea con i requisiti richiesti dal bando, “dove conta la capacità del progetto di attivare relazioni, soprattutto internazionali”, ha detto Matteo Bagnasco, Responsabile dell’Area Innovazione Culturale della Compagnia di San Paolo. Infine, tra i progetti under 30, merita una menzione Canti Del Caos. Poetry as performing art della neonata associazione Amalgama che affronta il tema della poetry slam, portando i poeti performativi contemporanei tra le sale museali torinesi a dialogare non solo con il pubblico, ma anche con le opere d’arte.

– Claudia Giraud

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).

LEAVE A REPLY