Un tempio di luce. Le architetture metalliche di Edoardo Tresoldi in mostra a Singapore

L’artista lombardo, inserito nella lista di Forbes dei trenta artisti sotto i 30 anni più influenti d’Europa, approda a Singapore in occasione della prossima tappa del Gran Premio di Formula 1 con un progetto promosso dalla Fondazione Dino Zoli di Forlì

Edoardo Tresoldi, Cube Temple © Roberto Conte
Edoardo Tresoldi, Cube Temple © Roberto Conte

Dopo le installazioni a presentate a Parigi presso Le Bon Marché Rive Gauche e in California in occasione del Coachella Music and Arts Festival, Edoardo Tresoldi (Cambiago, 1987) si appresta a portare le sue architetture metalliche a Singapore, in occasione della prossima tappa del Gran Premio di Formula 1. Cube Temple. An ethereal creation of wire mesh in Singapore è il titolo dell’installazione che dal 13 al 16 settembre sarà presentata presso la sede di Cargo 39. Il lavoro di Tresoldi – promosso da DZ Engineering e dalla Fondazione Dino Zoli – si presenta come uno spazio dinamico e iridescente, in cui la luce favorisce un’interpretazione dell’opera soggetta a diversi stati d’animo. La struttura metallica dell’installazione – aspetto tipico della pratica artistica di Tresoldi – abbraccia il contesto e accoglie la presenza umana dando vita a un’inedita realtà esperienziale. Una dimensione eterea in costante dialogo con il paesaggio, inteso come contaminazione di linguaggi culturali, sociali e identitari, le cui dinamiche diventano parti costituenti dell’opera. Dopo l’esperienza di Singapore, nel mese di ottobre l’artista sarà ospite della Fondazione Dino Zoli di Forlì con la mostra di bozzetti, riproduzioni fotografiche e video intitolata La Basilica di Siponto di Edoardo Tresoldi. Un racconto tra Rovine, Paesaggio e Luce, restituzione al pubblico del progetto voluto dal Ministero dei Beni Culturali per il Parco Archeologico Le Basiliche di Siponto (Foggia, 2016). Ecco le primissime immagini in anteprima dell’installazione di Singapore…

– Desirée Maida

Singapore // dal 13 al 16 settembre 2018
Edoardo Tresoldi – Cube Temple. An ethereal creation of wire mesh in Singapore
Cargo 39
39 Keppel Road #03-03, Tanjong Pagar Distripark

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.