Le rovine contemporanee di Edoardo Tresoldi a Parigi, nel primo grande magazzino al mondo

Le Bon Marché Rive Gauche ospita due architetture effimere di otto metri del trentenne artista lombardo, sospese ai maestosi soffitti in vetro progettati da Gustave Eiffel. Una riflessione sul concetto di rovina e della sua aura.

In attesa della grande mostra di Borondo al Mercato delle Pulci di Marsiglia che lo vede protagonista, sia in veste di produttore che di artista, con delle opere create per l’occasione, in collaborazione con altri 7 artisti multidisciplinari internazionali, Edoardo Tresoldi è ora a Parigi con una monumentale installazione dal titolo Aura. Si tratta di due architetture effimere “in rovina” – una in rete metallica e l’altra in lamiera ondulata, materiale utilizzato per la prima volta in questa occasione. Alte otto metri, sono sospese nelle hall di Le Bon Marché Rive Gauche – il primo grande magazzino al mondo – progettato dall’architetto Louis-Charles Boileau e dall’ingegnere Gustave Eiffel a metà ‘800, e da alcuni anni anche un luogo culto dell’arte: qui hanno esposto nomi come Tadao Ando, Ai Weiwei e Chiharu Shiota. Ispirata dai palazzi rinascimentali e dal Neoclassicismo, la ricerca artistica di Tresoldi prosegue nella mostra parigina arricchendosi di ulteriori sfumature: a differenza del giardino assoluto di Archetipo, realizzato ad Abu Dhabi, il rapporto tra uomo e architettura viene qui svelato attraverso l’imperfezione, in un equilibrio temporaneo tra passato e futuro. Ecco le immagini.

– Claudia Giraud

Parigi// Fino al 22 ottobre 2017
Edoardo Tresoldi – Aura
Da lunedì a domenica 10.00 – 20.00. giovedì 10.00 – 20.45
Le Bon Marché Rive Gauche
24 rue de Sèvres, Parigi

www.edoardotresoldi.com

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).