Labirinto della pittura. Ioan Sbârciu a Bucarest

Sector 1 Gallery, Bucarest ‒ fino al 23 luglio 2018. Prima personale di Ioan Sbârciu nella galleria di Bucarest. Con una serie di opere recenti dedicate al paesaggio transilvano e alla figura di Don Quijote.

Immersiva e imponente, la prima personale di Ioan Sbârciu (Feldru, 1948) organizzata negli spazi della Sector 1 Gallery di Andreea Stanculeanu offre uno spettacolo prezioso che si nutre di avventurose narrazioni e di paesaggi dove bave di luce, apparizioni suggestive e sfuggenti, immagini labirintiche e metaforiche invitano a entrare in una pittura boschiva nella quale è possibile perdersi tra gesti, segni, materie, memorie.
Accanto a enormi tele che richiamano il paesaggio della Transilvania e a due calchi scultorei su modelli umani collocati su due angoli della galleria (quasi a indicare una fuoriuscita della parete), la mostra presenta un avvincente nucleo di opere dedicate all’Ingenioso Hidalgo Don Quijote de la Mancha, una figura straordinaria della letteratura mondiale riportata sulla superficie mediante gesti impulsivi e spontanei, visioni fulminanti, generose ed eleganti evocazioni.

Antonello Tolve

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Antonello Tolve
Antonello Tolve (Melfi 1977) è teorico e critico d’arte. Dottore di ricerca presso l’Università di Salerno, insegna Pedagogia e Didattica dell'Arte e Antropologia dell'Arte all'Accademia di Belle Arti di Macerata. Studioso delle esperienze artistiche e delle teorie critiche del Secondo Novecento, con particolare attenzione al rapporto che intercorre tra arte, critica d’arte e nuove tecnologie. Pubblicista, collabora regolarmente con diverse testate del settore. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, in Italia e all'estero e vari cataloghi di artisti. Collabora, a Salerno, con la Fondazione Filiberto Menna e dirige con Stefania Zuliani, per l’editore Plectica, la collana Il presente dell’arte. Tra i suoi libri Giardini d’utopia. Aspetti della teatralizzazione nell’arte del Novecento (2008), Gillo Dorfles. Arte e critica d'arte nel secondo Novecento (2011), Giuseppe Stampone. Estetica Neodimensionale / Neodimensional Aesthetics (2011), Bianco-Valente. Geografia delle Emozioni / Geography of Emotions (2011).