Questioni di luce. Una collettiva a Polignano a Mare

Galleria Foothold, Polignano a Mare ‒ fino al 2 giugno 2018. “Everytime you switch me off, I die. A little” è una collettiva che parla di luci e interruttori in chiave metaforica. Con affondi introspettivi e intriganti soluzioni compositive.

Con uno sguardo attento alle effervescenze internazionali, la galleria Foothold di Polignano a Mare ospita una mostra a più voci firmata da Like A Little Disaster, il collettivo nomade che opera in Puglia lavorando su strategie curatoriali aperte. Titolo di questa nuova proposta Everytime you switch me off, I die. A little, una traccia tematica per parlare della luce non come fenomeno fisico ma nel suo risvolto introspettivo. Vale a dire un pretesto per “accendere” o “spegnere” intuizioni, ragionamenti e valutazioni sul mondo.
Molti i linguaggi in campo, da gustare in modalità “off” o “on”: pratiche installative di sontuoso impatto ambientale (Corbascio), pittura con soggetti tratti da Instagram e parzialmente oscurati da pennellate monocrome (Martinucci), ready-made ritoccati da dispositivi tecnologici luminosi (Koumantaki, Eigan), video con intriganti dialoghi sull’arte, tra un avatar e Louise Bourgeois (Ouyang), dagli abissi di uno spazio-tempo virtuale.

Marilena Di Tursi

Evento correlato
Nome eventoEverytime you switch me off, I die. A little
Vernissage28/04/2018 ore 19
Duratadal 28/04/2018 al 02/06/2018
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoFOOTHOLD
IndirizzoVia Cavour, 68 - Polignano A Mare - Puglia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marilena Di Tursi
Marilena Di Tursi, giornalista e critico d'arte del Corriere del Mezzogiorno / Corriere della Sera. Collabora con la rivista Segno arte contemporanea. All'interno del sistema dell'arte contemporanea locale e nazionale ha contribuito alla realizzazione di numerosi eventi espositivi, concentrandosi soprattutto sulla promozione dei giovani artisti pugliesi dal 1988 fino ad oggi. È autrice di numerose pubblicazioni e di testi critici di presentazione dell’opera di giovani artisti, contenuti in cataloghi redatti in occasione di mostre personali e collettive. Per conto della Fondazione Corriere della Sera, in qualità di membro del consiglio scientifico, ha curato cicli di incontri dedicati all’arte contemporanea nell’ambito dell’iniziativa “Da Est a Ovest Bari incontra il mondo” (2015/2016) e “Quanto è contemporanea l’arte contemporanea?” (2016, con Marco Scotini, Achille Bonito Oliva, Domenico Fontana, Marco Senaldi). Laureata in Lettere presso l’Università degli Studi di Bari, con una tesi in Storia dell’arte contemporanea, ha conseguito la specializzazione triennale in storia dell’arte medievale e moderna presso l’Università “La Sapienza” di Roma e il titolo di Dottore di ricerca in Documentazione, catalogazione, analisi e riuso dei beni culturali presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bari. Insegna Storia dell’arte nel locale Liceo artistico.