Nasce a Lucca Terzo Piano Arte Contemporanea, la home gallery di Alessandro Pardossi. L’intervista

Nasce a Lucca Terzo Piano Arte Contemporanea, in un Palazzo del centro storico della città. Ad idearla Alessandro Pardossi che ci ha raccontato nell’intervista origini e motivazioni del progetto.

Terzo Piano Arte Contemporanea
Terzo Piano Arte Contemporanea

Questa non è una galleria. È l’abitazione di Alessandro Pardossi, in pieno centro a Lucca. Ma ora è anche una residenza per artisti. Si chiama Terzo Piano Arte Contemporanea  e questo è il progetto. Che ha avuto una sua prima vita a Berlino.

Com’è nata l’idea di aprire questa nuova galleria?
Sono un appassionato d’arte da sempre, ho collezionato per tanti anni, poi è nata l’esigenza di entrare in merito ai processi creativi e alla produzione delle opere. Questa non è la prima esperienza: avevo già organizzato residenze a Berlino, dove avevamo creato lo spazio Feurig 59. Lucca è chiaramente un altro contesto, una scommessa.

Chi c’è dietro l’iniziativa?
Parte da una mia idea, ma sono supportato da un board associativo di appassionati. Ho poi scelto di lavorare con dei curatori: due anni fa abbiamo collaborato con Simone Frangi e presentato il progetto di Laëtitia Badaut Haussmann prima a Milano e oggi a Lucca; quest’anno la programmazione all’interno dello spazio è affidata ad Alessandra Poggianti. Parallelamente attiveremo un programma pubblico in giro per la città, grazie a una rete di collaborazioni locali e internazionali. In cantiere ci sono alcuni progetti in spazi esterni da sviluppare con l’associazione francese Le Mètre Carré diretta da Emmanuelle Potier.

Su quale tipologia di pubblico puntate? E su quale rapporto con il territorio?
Ci interessa il territorio, persone nuove, anche a digiuno del mondo dell’arte, che vorremmo coinvolgere nelle attività di Terzo Piano. Lucca è un territorio ricco di storia, cultura, risorse e lo considero un punto di partenza per poi arrivare a lavorare a livello internazionale. Vogliamo poi coinvolgere istituzioni e privati. Ad esempio, stiamo iniziando a definire una collaborazione con la Fondazione Banca del Monte, la quale ha apprezzato un progetto che segue un modello culturale europeo, nel rispetto del lavoro degli artisti e con una filiera di lavoro che segue i processi creativi dall’idea alla produzione alla vendita.

Un cenno agli spazi espositivi.
Terzo Piano è situato nella casa in cui vivo, un palazzo storico nel cuore di Lucca di quasi 300 mq. Rimarrà la mia dimora, ma con la differenza che sarà aperta agli artisti come residenza, centro di produzione e promozione del loro lavoro.  

Ora qualche anticipazione sulla stagione.
Oltre a Thingness, il programma di residenze d’artista curato da Alessandra Poggianti che andrà avanti per tutto il 2018, ospiteremo due artiste francesi (Cristina Escobar e Delphine Gatinois) che, grazie all’associazione Le Mètre Carré, arriveranno a Lucca per lavorare sul tema dell’immigrazione.

Piazza dei Servi 7
348 7252628
terzopiano.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.