La Frutta Gallery di Roma diventa un temporary shop con il progetto Ortica, tra piante e caffè

Un’esperienza da bere. Presso la Frutta Gallery inaugura Ortica, un temporary shop, tutto dedicato alle piante e al caffè, da un’idea dei galleristi e di un gruppo di artisti.

HO HO HO, 2017, Installation View, Frutta, Roma

Dopo il progetto natalizio HO HO HO a cura di Alek O., Gabriele De Santis, Santo Tolone e Spring la Frutta Gallery di Roma diventa Ortica. Un laboratorio? Un temporary shop? Ni. É entrambi. Ma soprattutto è un’esperienza tutta da condividere quella che inaugurerà nei vicoli di Via dei Salumi 53, nel cuore di Trastevere, il 17 marzo 2018.

Ortica, il temporary store di Frutta Gallery
Ortica, il temporary store di Frutta Gallery

I PROTAGONISTI

Ortica si posiziona a metà strada tra un temporary shop e un laboratorio (e forse un po’ una mostra) con opere dei fedelissimi Santo Tolone, Alek O., Gabriele De Santis, Ditte Gantriis, Isabell Heimerdinger, Laurek Keeley, Jacopo Miliani, Alssandro Vizzini, Spring, Gundam Air e altri ancora.  “Il mondo dell’arte contemporanea è abituato a progetti con una cadenza temporale ben definita. Basti pensare che nelle gallerie, ogni mostra, sia che si tratti di una personale che di una collettiva, ha una cadenza di alcune settimane o di alcune mesi (parliamo di alcune ore nei casi di performance). Al contrario, gli shop sono delle attività con un linguaggio e un’identità ben differente, con dei tempi molto dilatati. Il progetto vuole investigare i punti di contatto fra questi due mondi, interfacciandosi ad un pubblico ampio.”, racconta ad Artribune Clelia Cilantonio di Frutta.

COSA COMPRARE

I partecipanti potranno ammirare, e anche comprare, una numerosa selezione di piante scelte attentamente da collezionisti, appassionati, esperti botanici ma anche dai migliori coltivatori del nord Europa. Ma attenzione: ogni settimana la lista si allungherà con nuovi prodotti. Tra questi si potranno vedere speci sempre nuove come la Monstera variegata, la Sophora prostrata, il Tephrocactus geometricus, il Ficus iyrata, il Senecio herreianus, il Pilea peperomoides e lo Stenocactus hastatus.

Ortica, il temporary store di Frutta Gallery
Ortica, il temporary store di Frutta Gallery

PAUSE CAFFÈ

Per l’occasione la galleria diventa anche un temporary bar che offrirà soprattutto una selezione di specialty coffee. Ogni giorno, infatti, Ortica proporrà caffè realizzati seguendo diversi metodi di infusione manuale o non, ma sempre provenienti da una grande torrefazione scozzese, la Artisan Roast che utilizza solo caffè Arabica, selezionando la materia prima da alcuni dei migliori coltivatori nel mondoNon mancherà la miscela brandizzata, pensata in esclusiva per Ortica. Ad accompagnare il caffè dolci selezionati di Casa Manfredi, mentre il latte sarà fornito da Bottega MerendaIl programma comprende inoltre workshop e talk di botanica o sul caffè, bevanda culturalmente iconica non solo per l’Italia. Alcuni esperti indagheranno i possibili punti di collegamento tra questi due mondi e con i modelli espositivi di una galleria.

QUALCHE ANTICIPAZIONE

“La lista ufficiale dei workshop e degli eventi collegati ad Ortica sarà pubblicata a breve sul nostro sito. Però posso dire che un nostro artista, Jacopo Miliani, sarà presente nello spazio con un evento di live drawing a maggio. Il visitatore di Ortica avrà la possibilità di una lettura personale dei tarocchi: a seconda dell’arcano scelto dal mazzo, l’artista improvviserà sul momento un disegno sull’interpretazione personale e unica della carta scelta”, conclude la Cilantonio.

– Valentina Poli

Dati correlati
Spazio espositivoFRUTTA GALLERY
IndirizzoVia dei Salumi 53 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.