Archivi d’artista. Ramak Fazel a Milano

Viasaterna, Milano ‒ fino al 31 luglio 2018. Ramak Fazel porta nella sede milanese un vero e proprio archivio visivo. Frutto di oltre un decennio di lavoro.

Quindici anni di permanenza a Milano, dal 1994 al 2009, dell’artista iraniano Ramak Fazel (Abadan, 1965). Un anno di durata del progetto, presso la galleria Viasaterna Arte Contemporanea, costituito da una mostra e una serie di incontri e di approfondimenti.
Lo spettatore si trova, così, di fronte a un archivio, quello di Fazel, riunito con acribia e metodo sotto il nome Milan Unit, che dà il titolo all’operazione, a una serie di albi contenenti immagini, che possono essere scelte dai visitatori e che contribuiscono a dare forma all’iniziativa.
La sua ricerca si colloca in un particolare momento storico, in cui è in atto un mutamento epocale. È qui una coralità di elementi che vengono posti a stretto confronto fra loro. Il tentativo oltre che di studio è anche di conservazione, non solo di immagini, ma pure di documenti privati e collettivi. Fazel, oggi cinquantaduenne, vive in California. Dopo una laurea in ingegneria meccanica ha lavorato per quindici anni a Milano dove si è occupato di fotografia di moda, arredamento, architettura e dove ha sistematizzato questo particolare archivio.

Angela Madesani

Evento correlato
Nome eventoRamak Fazel - Milan Unit
Vernissage19/09/2017 ore 18 su invito
Duratadal 19/09/2017 al 31/07/2018
AutoreRamak Fazel
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoVIASATERNA
Indirizzovia Giacomo Leopardi 32 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Angela Madesani
Storica dell’arte e curatrice indipendente, è autrice, fra le altre cose, del volume “Le icone fluttuanti. Storia del cinema d’artista e della videoarte in Italia”, di “Storia della fotografia” per i tipi di Bruno Mondadori e di “Le intelligenze dell’arte” (Nomos edizioni). Ha curato numerose mostre presso istituzioni pubbliche e private italiane e straniere. È autrice di numerosi volumi di prestigiosi autori fra i quali: Gabriele Basilico, Giuseppe Cavalli, Franco Vaccari, Vincenzo Castella, Francesco Jodice, Elisabeth Scherffig, Anne e Patrick Poirier, Luigi Ghirri. Ha recentemente curato un volume sugli scritti d’arte di Giuseppe Ungaretti. Insegna all’Accademia di Brera e all’Istituto Europeo del Design di Milano.