Cent’anni di Mario Nigro. A Milano

Galleria Dep Art, Milano – fino al 10 giugno 2017. Con una mostra incentrata su dipinti e opere su carta degli Anni Cinquanta e Sessanta, la galleria milanese celebra il centenario della nascita dell’artista Mario Nigro, uno dei padri dell’astrattismo internazionale.

Mario Nigro, Senza titolo, fine anni '60
Mario Nigro, Senza titolo, fine anni '60

Le strutture reticolari, di cui Mario Nigro (Pistoia, 1917-1992) iniziò, intorno al 1954, ad ammantare fino a completa saturazione le superfici pittoriche denominate Spazio totale – destinate a evolvere, alla fine degli Anni Sessanta, in Tempo totale –, dispiegano nelle sale di Dep Art le loro griglie di rigore scientifico, cariche di tensioni e contraddizioni multidimensionali, aprendosi alla vibratilità dell’emozione. Rara per quantità di opere esposte e qualità, la rassegna segue a undici anni di distanza quella organizzata nel 2006 sempre da Antonio Addamiano di Dep Art, oggi galleria di riferimento del mercato secondario dell’artista toscano. Curata da Federico Sardella e accompagnata da un libro-catalogo che ospita un approfondimento storico-critico di Giovanni Maria Accame, include anche opere quali Fondo rosso viola linea gialla ocra del 1980 e Da l’orizzonte: una variazione azzurro verde del 1985, a documentare le indagini sulla linea sviluppate successivamente da Nigro.

Alessandra Quattordio

Evento correlato
Nome eventoMario Nigro - Le strutture dell’esistenza
Vernissage31/03/2017 ore 19
Duratadal 31/03/2017 al 10/06/2017
AutoreMario Nigro
CuratoreFederico Sardella
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoDEP ART
IndirizzoVia Comelico 40, 20135 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alessandra Quattordio
Alessandra Quattordio, storica dell’arte e giornalista indipendente, ha esordito a fine Anni Settanta come curatrice dei cataloghi d’arte e fotografia editi dalla Galleria del Levante a Milano. Dopo la laurea in Storia dell’arte all’Università Statale di Milano, inizia a collaborare a riviste - fra cui D’Ars, Flash Art, Arte, Arte In, Meridiani - e a pubblicazioni del settore. Cura la presentazione di artisti e mostre, attività ancora oggi svolta. Ha insegnato Storia del Gioiello all’Istituto Europeo di Design, all’Istituto Superiore di Architettura e Design (ISAD) e al Politecnico di Milano. È stata a lungo caposervizio presso le Edizioni Condè Nast. In particolare, dal 1999 al 2015 presso AD Architectural Digest, occupandosi di arte, fotografia, design, interior e design del gioiello.