A tu per tu con Giorgio Morandi. Ornaghi e Prestinari a Bologna

Casa Morandi, Bologna – fino al 12 marzo 2017. La mostra a cura di Roberto Pinto inscena un dialogo aperto con le opere del maestro di via Fondazza. Sculture di alabastro e oggetti morandiani sono il frutto della sfida raccolta da Ornaghi e Prestinari.

Due giovani artisti si confrontano con un mostro sacro come Giorgio Morandi nell’ambito della mostra Grigio Lieve. La mostra invade gli spazi della casa bolognese del maestro, luogo iconico della storia dell’arte, con le opere di Ornaghi e Prestinari (Valentina Ornaghi, Milano, 1986; e Claudio Prestinari, Milano, 1984). È un intervento tenue e delicato, tutto da scoprire quello che la coppia di artisti mette in scena. Quasi un segno alchemico che lo spettatore deve rintracciare fra la stanza dell’artista, il suo studio, il suo luogo di riflessione, così come egli stesso lo ha lasciato. Piccole sculture bianche fanno il verso agli oggetti morandiani. Un tappo di bottiglia, un cucchiaio abbandonato sullo scrittoio insieme a un libro, una conchiglia tra pennelli e colori. Tutti in alabastro bianco, dimenticati come reliquie calcificate e modelli dell’artista, in un dialogo costante tra i due linguaggi, quello dello spazio della storia unito alla riflessione del presente.

Santa Nastro

Evento correlato
Nome eventoOrnaghi & Prestinari - Grigio Lieve
Vernissage20/01/2017 ore 18
Duratadal 20/01/2017 al 12/03/2017
Autore Ornaghi & Prestinari
CuratoreRoberto Pinto
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoCASA MORANDI
IndirizzoVia Fondazza 36 - Bologna - Emilia-Romagna
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.