Memoria e ombra. Luca Padroni a Roma

Macro Testaccio, Roma – fino al 26 marzo 2017. Luca Padroni accumula storie, valori, scenari, attimi e scorci di vita per poi farli convivere con momenti tantrici dal sapore d’Oriente all’interno di cornici che non riescono a contenere il momento artistico. Un’esplosione di sentimenti e sensazioni in scorci di quotidianità urbana.

Luca Padroni, A casa di Mumma, 2016
Luca Padroni, A casa di Mumma, 2016

Le figure si sovrappongono, nella pratica di Luca Padroni (Roma, 1973), in un succedersi di pensieri che va oltre il limite invalicabile della tela, traboccando da essa in frammenti (A casa di Mumma). Scorci personali di chi ritrae la propria mente, i ricordi, il vissuto quotidiano nel riflesso di uno specchio che incornicia angoli di quotidianità in cui si affollano gli oggetti (I valori personali). Pennellate corpose, spesse, che catturano attimi di una città senza sosta, in cui le giornate sono scandite dal ritmo delle automobili, del traffico che, lento, si muove sulle sue strade (Piazza dei Cinquecento). Un brusio di vita cui si alterna la calma apparente dei porticati e dei giardini, dove le anime sostano per una pausa (Porticato di Piazza Vittorio). Una mescolanza in cui si accavallano pensieri che esplodono come bombe inseguendo un fil rouge di sensualità dal sapore vagamente orientale: una delicatezza, una grazia, un florilegio di colori che scoppia in teneri abbracci, dolci baci o caldi attimi di intimità. Frammenti di malinconia che si leggono in occhi pensosi, capaci di bucare la tela. Memorie e ombre in cui la vita si rincorre in luoghi inaspettati.

Ilenia Maria Melis

Evento correlato
Nome eventoLuca Padroni - I valori personali
Vernissage31/01/2017 ore 18,30 su invito
Duratadal 31/01/2017 al 26/03/2017
AutoreLuca Padroni
CuratoreClaudio Crescentini
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoMATTATOIO
IndirizzoPiazza Orazio Giustiniani 4 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ilenia Maria Melis
Ilenia Maria Melis è giornalista e blogger. Laureata con il massimo dei voti in Storia e Conservazione del Patrimonio Artistico, indirizzo Archeologico, presso l’Università degli Studi Roma Tre, da sempre ama l’arte e l’archeologia, probabilmente affascinata dagli splendori della Capitale in cui vive. Sostenitrice della cultura, fonda nel 2016 “Orizzonte Cultura, miscellanea culturale in viaggio da Roma”, un contenitore di arte, archeologia, viaggi, enogastronomia e curiosità in continua evoluzione. Da anni collabora con riviste e blog di settore cercando di descrivere la cultura con trasporto e sentimento così da affascinare il lettore.