Tutti i festival di settembre 2021. Dal Live Cinema di Roma alla musica di Transart, eccone 10

Dai concerti punk-rock, al cinema, all’architettura, al giornalismo, fino alla cucina contemporanea e al design, c’è tutta una serie di festival pronti a partire. Tra conferme e novità, ecco quali sono

Dopo mesi di restrizioni e chiusure su tutto il territorio nazionale, c’è tutta una serie di festival dedicati a vari temi – dai concerti punk-rock, al cinema, all’architettura, al giornalismo, fino alla cucina contemporanea e al design – che, tra conferme e novità, aspettano solo di partire o ripartire. Vediamo quali sono…

-Claudia Giraud

1. LIVE CINEMA FESTIVAL A ROMA

Live Cinema Festival pics

Nuova edizione di Live Cinema Festival a Roma: la novità più importante di quest’anno è la prestigiosa location scelta per fare da cornice al festival, ovvero Palazzo Brancaccio. La città eterna vedrà restituirsi uno dei maggiori palazzi storici trasformato in un polo multidisciplinare internazionale grazie al sodalizio tra Contemporary Cluster e SPAZIO FIELD. Dal 23 al 26 settembre Live Cinema Festival sarà il primo evento ad inaugurare i nuovi spazi. Anche per questa sua VIII edizione il festival si presenta come un evento capace di rendere per tre giorni Roma la capitale internazionale dell’arte digitale, ospitando le più innovative performance live di spettacoli audio-visual, dove suono, immagini, spazio e lo stesso pubblico costituiscono un unicum indivisibile. Più di dieci nazioni coinvolte, venti artisti, live cinema performance, talk, screening, installazioni A/V, workshop e simposi, saranno il cuore del festival. Le performance proposte durante questa edizione tendono a esplorare temi legati al sociale, ai nuovi media, ma anche a concetti più introspettivi, che emergono sullo schermo in una veste nuova, permeata di nuovi linguaggi e nuovi significati.

www.livecinemafestival.com

2. TRANSART IN VARI LUOGHI DELL’ALTO ADIGE

The Chalkroom, Laurie Anderson and Hsin Chien Huang

Torna il festival Transart e, come sempre, saranno parte del racconto i luoghi più suggestivi e meno convenzionali dell’Alto Adige: dalle centrali idroelettriche ai magazzini industriali, dalle cittadine e prati all’ombra delle montagne ai monasteri, fino ai luoghi ipertecnologici della nuova produttività contemporanea. Dal 9 al 24 settembre si susseguiranno concerti punk-rock, rivisitazioni western in salsa altoatesina, musica nelle serre e nelle fabbriche, happening lunghi un giorno, un convegno di futurologia, performance nelle cucine, nelle piazze (con tanto di cabine telefoniche) e un omaggio a vent’anni dalla morte di Iannis Xenakis. Fra gli ospiti di quest’edizione: la cantante Peaches, l’artista Isabel Lewis, Laurie Anderson, zeitkratzer ensamble, Murcof & Sergi Palau, Sabrina Rattè e Aquarian and Sougwen Chen, Azione_Improvvisa, Manu Delago e tanti altri. Da non perdere l’evento Day Rave dell’artista berlinese Isabel Lewis e Syntax Ensemble (10-20.09): quindici giorni di techno experience, un vero e proprio festival di installazioni, eventi e progetti educativi che graviteranno attorno al tema della rave-culture, dell’energia alternativa, del mondo giovanile e del patrimonio industriale. Una collaborazione con Museion – museo d’arte contemporanea di Bolzano.

www.transart.it

3. RICCI WEEKENDER TRA L’ETNA E IL MARE

Cantina Passopisciaro

È un ritorno anche per Ricci Weekender, una chicca nel settore dei festival estivi, unico nel suo genere, unisce musica di altissima qualità e i grandi della cucina contemporanea, in un territorio di straordinaria bellezza, tra l’Etna e il mare. Dal 9 al 12 settembre fra il borgo di Castiglione di Sicilia, il giardino botanico di Radicepura a Giarre, (dove è in corso il garden festival primo evento internazionale del Mediterraneo dedicato al garden design e all’architettura del paesaggio) e la città di Catania, Ricci Weekender è il fine settimana in Sicilia per antonomasia. Fondato dal musicista e producer inglese Gilles Peterson, anche in questa terza edizione Ricci Weekender presenta una line-up ricercata che accosta giganti della musica italiana come James Senese Napoli Centrale, e nuovi nomi del pop internazionale come La Niña, e giovani talenti del jazz contemporaneo come Emma-Jean Thackray e Ashley Henry. Sul versante del food, i protagonisti sono Ed Wilson del ristorante Brawn di Londra, uno dei più cuochi più rappresentativi della ristorazione inglese; Corrado Assenza il “Signore della granita”, l’uomo che ha rivoluzionato il concetto di pasticceria in Italia, partendo dal suo Caffè Sicilia di Noto, e Sandro Dibella del Cave Ox a Solicchiata, luogo di riferimento per chi ama il vino.

Home onepage

4. D’ADA ARTE ARCHITETTURA DESIGN IN VALLE CAMONICA

Emilio Isgrò, disegno

Terza edizione della rassegna di arti visive che continua a qualificarsi nel panorama culturale contemporaneo grazie alla presenza di nomi prestigiosi dell’arte, dell’architettura, del giornalismo. Tre edizioni della Rassegna dedicata all’arte, al design, all’architettura contemporanea stanno, infatti, portando in Valle Camonica i più importanti e prestigiosi nomi della cultura italiana e internazionale (ospiti quest’anno Salvatore Settis, Mario Botta, Emilio Isgrò, Lauretta Colonnelli, Uliano Lucas e tanti altri) in un crescendo di eccellenze in dialogo con straordinarie penne del giornalismo nazionale. Una rassegna che, ogni anno, arricchisce il suo programma di incontri dedicati alle arte visive e ai linguaggi espressivi contemporanei, alla ricerca di nuove letture e sperimentazioni. Dal 4 settembre al 2 ottobre 2021, l’Associazione culturale d’ADA (fondata da Giorgio Buzzi, Eletta Flocchini e Marco Farisoglio) propone un nuovo cartellone ricco di appuntamenti in location emblematiche come la Chiesa di Santa Maria del Restello a Erbanno e il Castello di Gorzone che raccontano la storia e l’arte della Città di Darfo Boario Terme, ma anche al Cinema Multisala Garden, luogo d’incontro privilegiato della settima arte, testimone dell’identità culturale contemporanea. A Cividate Camuno sarà l’elegante cortile nel palazzo dell’Ex Incubatore, oggi area del nuovo Museo Archeologico Nazionale, ad ospitare una prestigiosa serata.

www.dada-artedesignarchitettura.it

5. FESTIVAL DELLE VILLE VESUVIANE

CAMPOLIETO

Teatro, danza, musica e poesia: torna il Festival delle Ville Vesuviane che sarà in programma dal 4 al 25 settembre nelle splendide sedi di Villa Campolieto, a Ercolano, e Villa Delle Ginestre a Torre del Greco. Il Festival, giunto alla sua trentaduesima edizione, è promosso dalla Fondazione Ente Ville Vesuviane, e torna alle origini, alla vocazione naturale del Festival e delle Ville Vesuviane dove il contenitore e il contenuto si fondono e ne appaiono reciprocamente esaltati.

www.villevesuviane.net

6. EARTHINK FESTIVAL A TORINO

ETHF 2020

Dall’11 al 19 settembre a Torino torna la rassegna che da dieci anni racconta la sostenibilità ambientale attraverso le arti performative. Un’edizione 2021 diffusa e in pieno contatto con la natura: spettacoli, esperienze sensoriali e percorsi di immersione nell’ambiente andranno in scena nei principali parchi della Città e nei luoghi simbolo della riqualificazione sociale lungo le sponde del Po e della Dora. Saranno tre infatti i luoghi del festival, tutti dislocati lungo le sponde dei corsi d’acqua di Torino nel cuore dei quartieri più multietnici della Città: l’Imbarchino e il Parco del Valentino; la Scuola Holden e la zona di Borgo Dora; l’housing sociale Cascina Filanda e il Parco del Meisino.

http://www.earthinkfestival.eu

7. CO_ATTO UN_FAIR #1 A MILANO

Ricominciare dal Silenzio

È tutto nuovo, invece, il co_atto un_fair #1 Ricominciare dal silenzio prima edizione di questo festival a cadenza annuale, ospitato nelle vetrine del piano mezzanino della Stazione del Passante Ferroviario di Milano Porta Garibaldi. Organizzato da co_atto in concomitanza con DesignWeek, ArtWeek e Walk-In-Studio, project spaces milanese ha affidato ciascuna delle sue vetrine a spazi espositivi artistici indipenenti, studi e progetti di architettura e design, chiamati da tutta Italia a partecipare. I project spaces coinvolti per l’edizione 2021 sono: Collettivo DAMP (Napoli), Giardino Project (Lecce), LOCALEDUE (Bologna), Osservatorio Futura (Torino), Rea Art Fair (Milano), SPAZIOMENSA (Roma), Spazio Orr (Brescia), Spazio Volta (Bergamo). I progetti di architettura e design, invece, sono: ANDS, Atelier delle Verdure, ECÓL, From outer Space, Lineare, Studio GISTO + Alessio D’Ellena, Vacuum Atelier, Zapoi. La vetrina dell’archivio è affidata alla rivista ARCHIVIO, quella del fumetto co_atto a Cinicodesign e quella della fotografia ad Altana.

www.coattoproject.com

8. FABBRICA EUROPA A FIRENZE E TOSCANA

ILOTOPIE DéRIVES un spectacle fluvial emporté par le courant ®EricBienvenu

La XXVIII edizione del Festival Fabbrica Europa – in programma dal 2 settembre al 17 ottobre in diverse sedi dislocate tra Firenze e la Toscana in generale – traccia un percorso che attraversa i processi creativi di artisti internazionali e nazionali, dai grandi maestri alle nuove generazioni, nel segno di una continua e significante trasformazione dei territori espressivi, esistenziali, ambientali, sociali, culturali. Un’indagine sulla forza degli elementi della natura e sulle risonanze delle mutazioni visibili e invisibili dell’essere umano che ne derivano.

https://fabbricaeuropa.net/fabbrica-europa-2021/

9. BAROCCO E NEOBAROCCO – DESIGN FESTIVAL A RAGUSA

Chiesa San Vincenzo Ferreri

Barocco e Neobarocco è l’edizione zero di un “design festival” che ha l’obiettivo di far dialogare cultura del progetto e cultura di impresa dal 24 al 26 settembre. Ambientato nel contesto delle scenografie barocche della Città di Ragusa, fulcro della rinascita settecentesca del Val di Noto, il festival offre l’occasione di un confronto sulle espressioni del design “neobarocco”, inteso come interpretazione contemporanea di quell’estetica barocca che ha segnato felicemente la storia del territorio ibleo ed è ancora una costante formale comune ad alcune tendenze culturali del nostro tempo.

Vai al sito del festival

10. BARI INTERNATIONAL ARCHIFESTIVAL

BiArch Bari International Archifestival 2021

Un festival in grado di coinvolgere l’intera città, dal centro alle periferie, e i suoi principali spazi culturali ed espositivi, alcuni dei quali restituiti di recente alla cittadinanza. Con oltre 50 ospiti nazionali e internazionali, 20 giorni di presenza quotidiana sul territorio e più di 40 eventi tra mostre, lectio magistralis, conferenze, workshop, installazioni e performance, nasce la prima edizione del BiArch – Bari International Archifestival in programma a Bari dal 1° al 20 settembre prossimi. Il Teatro Margherita, l’ex Palazzo della Provincia, il Fortino Sant’Antonio, Spazio Murat, Spazio 13, l’Officina degli Esordi, il giardino della ex Caserma Rossani, gli spazi dell’Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Meridionale, l’arena Expostmoderno; e ancora la Casa delle Culture, l’area Buterrito a Ceglie del Campo, piazza Diaz, corso Mazzini e largo Sorrentino, insieme a spazi privati (gallerie, studi, esercizi commerciali) che ospiteranno eventi temporanei legati al mondo della cultura urbana saranno sotto i riflettori per tre settimane consecutive coinvolgendo pubblico esperto e cittadini in un percorso di riflessione collettiva che possa far nascere una domanda più consapevole di città e una nuova idea di qualità della vita urbana.

www.biarch.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).