La ripartenza dei festival #2. Da Parma 360 al Phest in Puglia ecco 10 rassegne pronte ad aprire

Dalla fotografia, alla musica contemporanea, alle arti performative, fino al visual design, c’è tutta una serie di festival che aspettano di ripartire da qui ai prossimi mesi. Tra conferme e novità, ecco quali sono

Dopo mesi di restrizioni e chiusure su tutto il territorio nazionale, è finalmente arrivato il momento delle prime riaperture dei luoghi della cultura. Dal 26 aprile è tornata nuovamente la zona gialla, dopo diverse settimane in cui l’intera Italia è stata tinta di arancione e rosso, e i musei stanno progressivamente riaprendo le loro mostre. E con loro anche i luoghi della cultura al chiuso, come cinema e teatri, nel rispetto delle misure introdotte dal nuovo decreto, stanno programmando le proprie rassegne. E non solo. C’è tutta una serie di festival dedicati a vari temi, dalla fotografia, alla musica, alle arti performative, fino al visual design che, tra conferme e novità, aspettano solo di ripartire. Vediamo quali sono…

– Claudia Giraud

1. PARMA 360 FESTIVAL DELLA CREATIVITÀ CONTEMPORANEA

David Cesaria, Disagio, 2019, legno con luci led, 180x100cm

Nella città eletta Capitale italiana della Cultura 2021, ha preso il via la quinta edizione di PARMA 360 Festival della creatività contemporanea, evento dedicato alle massime espressioni delle arti visive contemporanee e alla creatività giovanile. Se il claim che ha accompagnato fin dall’inizio il programma di Parma2020 è “La cultura batte il tempo”, quello di PARMA 360 festival è “Il Tempo muove, altera, trasforma…”. Fino all’8 agosto 2021 il festival festeggia cinque anni e interpreta il nuovo ritmo della città proponendo al grande pubblico mostre ed eventi diffusi in città in luoghi istituzionali e privati, all’insegna della rigenerazione e della rifunzionalizzazione degli spazi urbani per un coinvolgimento attivo della cittadinanza e dei visitatori.

www.parma360festival.it

2. PHEST – FESTIVAL DI ARTE E FOTOGRAFIA IN PUGLIA

PhEST, il Festival internazionale di fotografia e arte di Monopoli

Per il sesto anno consecutivo PhEST – See Beyond the Sea, festival internazionale di fotografia e arte, torna ad animare il centro di Monopoli, della Puglia e del Mediterraneo e da qui volge il suo sguardo a tutto il mondo. Quella proposta dal 6 agosto al 1° novembre dal direttore artistico Giovanni Troilo e dalla curatrice fotografica Arianna Rinaldo, è ancora una volta una formula totally outdoor nel totale rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza e distanziamento sociale. L’idea dunque, anche per l’estate 2021 è portare il museo tra la gente. I luoghi espositivi non sono più pensati come pareti su cui affiggere immagini, ma ambienti in cui l’allestimento diventa parte dell’opera stessa. Tema centrale dell’edizione di quest’anno: IL CORPO, declinato in una ventina di mostre. A fungere da prologo per questa sesta specialissima edizione ci sarà il progetto videomusicale Giorgia Angiuli live from Monopoli, Italy | Tuning The Dawn prodotto da PhEST – festival internazionale di fotografia e arte e dal Comune di Monopoli, che sarà trasmesso in streaming il 13 maggio alle 19 su Mixmag, rivista e portale inglese di dance music e clubbing nato a Londra nel 1983.

https://mixmag.net/
https://www.phest.info/festival

3. CENTRALE FIES – RIPARTE LA RASSEGNA TEATRALE DEL TRENTINO ALTO ADIGE

Centrale Fies_Art Work Space – ph Alessandro Sala courtesy Centrale Fies

Dal 28 maggio Centrale Fies – Centro di ricerca per le pratiche performative contemporanee a Dro in Trentino Alto Adige  – apre al pubblico alcuni momenti legati ai suoi processi annuali di ricerca e articola fino a dicembre, diverse pratiche performative contemporanee, trasformandole in momenti live, online e onlife. Il calendario delle attività aperte al pubblico di Centrale Fies ha come protagonista una board curatoriale fluida, composta da curatori, sociologi, artisti, ricercatori formata da Barbara Boninsegna, Simone Frangi, Claudia D’Alonzo, Filippo Andreatta, Mackda Ghebremariam Tesfau’, Denis Isaia, Justin Randolph Thompson e la curatela esecutiva di Maria Chemello. E quest’anno vede la presenza dell’artista Marco D’Agostin a curare un progetto speciale.

www.centralefies.it

4. IL NUOVO FESTIVAL DI MUSICA CONTEMPORANEA DELL’ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO

OPV e Marco Angius, 2016 (c) Alessandra Lazzarotto

L’Orchestra di Padova e del Veneto torna finalmente alla musica dal vivo con una ricca programmazione e inedite progettualità. Nell’ambito della musica d’oggi l’OPV annuncia un’autentica novità: Veneto contemporanea. Un’esposizione di suoni e linguaggi, il primo Festival teso a promuovere le espressioni musicali del presente di alcuni tra i più importanti compositori e musicisti del territorio. Ideato da Marco Angius, fino al 4 giugno 2021 il Festival svilupperà in cinque appuntamenti un percorso teso all’approfondimento e alla divulgazione della musica contemporanea attraverso una serie di esecuzioni in prima assoluta di alcuni tra i più affermati compositori di oggi, che per l’occasione si incontreranno in diversi luoghi di Padova. Il musicista trevigiano Filippo Perocco sarà artista in residenza OPV, attivo nella molteplice veste di direttore d’orchestra, organista e compositore di Veneto Contemporanea. Il Festival è organizzato con il sostegno della Fondazione Cariparo e in collaborazione con Fondazione Archivio Luigi Nono e Fondazione Giorgio Cini di Venezia.

www.opvorchestra.it

5. GRAPHIC DAYS – FESTIVAL INTERNAZIONALE DI VISUAL DESIGN A TORINO

Graphic Days – Copyright Richard Niessen

Torna il Graphic Days, il festival internazionale dedicato al visual design con sede a Torino. Il suo tradizionale quartier generale, Toolbox Coworking, ospiterà quest’anno l’evento Eyes On The Netherlands (14-30 maggio) un’edizione speciale dedicata alla cultura visiva dei Paesi Bassi realizzata in collaborazione con il festival di Breda Graphic Matters ed il supporto dell’Ambasciata dei Paesi Bassi in Italia: si tratterà di una serie di workshop e di un calendario di eventi e approfondimenti digitali dedicati alla comunicazione visiva olandese e alle contaminazioni tra gli stili e le influenze dei Paesi europei nel settore della grafica. Tra gli ospiti confermati presenti quest’anno ci saranno Dennis Elbers (Graphic Matters, Blind Walls Gallery) e Richard Niessen, mentre tra i percorsi espositivi spiccano le mostre con i lavori di Studio Dumbar, High on Type, Bis Publishers e Trapped in Suburbia.

www.graphicdays.it 

6. FOTOGRAFIA EUROPEA A REGGIO EMILIA

Alex Majoli, GREECE. Lesbos. Mytilene. 2015

Con più di venti progetti espositivi, sette sedi storiche e sette piazze cittadine dal 21 maggio al 4 luglio, FOTOGRAFIA EUROPEA torna a presentare a Reggio Emilia opere di grandi maestri internazionali e giovani talenti. Riconosciuto come il più importante festival di fotografia in Italia, promosso e prodotto da Fondazione Palazzo Magnani insieme al Comune di Reggio Emilia e con il contributo della Regione Emilia-Romagna, la XVI edizione della manifestazione è ispirata a un celebre verso di Gianni Rodari Sulla Luna e sulla Terra / fate largo ai sognatori! invitando tutti a continuare a guardare in alto. Dopo la pausa necessaria a contenere la pandemia, che ha portato purtroppo alla cancellazione dell’edizione 2020, FOTOGRAFIA EUROPEA 2021 presenta decine di progetti fotografici, molti dei quali si interrogano sul ruolo delle immagini in questo particolare momento storico, ponendo l’accento sulla loro natura complessa, ottimo punto di partenza per ripensare il mondo in cui viviamo.

https://www.fotografiaeuropea.it

7. IPER FESTIVAL DELLE PERIFERIE – MANIFESTAZIONE PHYGITAL A ROMA

IPER Festival delle periferie

Al via IPER Festival delle periferie, promosso da Roma Culture, organizzato dall’Azienda Speciale Palaexpo nell’ambito del progetto Museo delle Periferie sotto la direzione artistica di Giorgio de Finis: una manifestazione phygital, multidisciplinare e gratuita che si terrà il 21-22-23 maggio. Tre giorni dedicati al tema della periferia, quella romana e quella delle altre città e metropoli, tra le quali: Addis Abeba, Barcellona, Bari, Berlino, Bologna, Bolzano, Bucarest, Buenos Aires, Caracas, Città del Messico, Il Cairo, Kinshasa, Lima, Manchester, Miami, Milano, Montreuil, Napoli, New York, Palermo, Papaichton, Parigi, Pechino, Praga, Quito, Taipei, Taranto, Tel Aviv, Torino, Tripoli, Venezia. Un fitto programma di incontri, performance artistiche, video, concerti, lectio magistralis e tavole rotonde. Oltre 200 eventi e 400 personalità, studiosi e artisti coinvolti. 90 ore in streaming presso il Teatro di Tor Bella Monaca oltre a centinaia di eventi in diretta dai diversi luoghi della città e del mondo. Architetti, urbanisti, antropologi, filosofi, sociologi, scrittori e artisti offriranno i loro punti di vista sulla città, rilanciando, attraverso un’iniziativa festosa e plurale, un’idea di cultura inclusiva e partecipata che andrà in onda sul sito e sui canali social media.

https://iperfestival.it

8. BRESCIA PHOTO FESTIVAL

ALFRED SEILAND. IMPERIVM ROMANVM. Fotografie 2005-2020

Ritorna il Brescia Photo Festival. L’iniziativa, in corso fino al 17 ottobre 2021, celebra il ritorno a Brescia della Vittoria Alata, una delle più straordinarie statue in bronzo di epoca romana, dopo due anni di restauro, attraverso un programma di mostre ed eventi fotografici interamente dedicato ai patrimoni culturali, archeologici e storici interpretati dall’obiettivo di autori quali Elio Ciol, Donata Pizzi, Gianni Berengo Gardin, Maurizio Galimberti, Giovanni Gastel, Franco Fontana, Federico Veronesi e molti altri. Tra gli appuntamenti più attesi, vi è ALFRED SEILAND. IMPERIVM ROMANVM. Fotografie 2005-2020, la prima retrospettiva italiana del fotografo austriaco.

www.bresciaphotofestival.it

9. IL FESTIVAL DELLE ARTI DI TODI RENDE OMAGGIO AD ARNALDO POMODORO

Arnaldo Pomodoro, Ingresso nel labirinto, 1995-2011 (Foto Dario Tettamanzi)

Dopo il successo della prima edizione, tenutasi tra Todi, L’Aquila e Venezia in omaggio all’artista statunitense Beverly Pepper, torna in Umbria, per il secondo anno, l’atteso appuntamento con il Festival delle Arti, a cura di Francesca Valente, in programma dal 24 luglio al 26 settembre 2021. Promosso dalla Fondazione Progetti Beverly Pepper, l’evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Todi, vero e proprio “rifugio” dell’artista dal 1970 anno in cui, affascinata dalla bellezza artistica e monumentale del luogo, vi si stabilì con il marito, lo scrittore e giornalista Curtis Bill Pepper, fino alla sua scomparsa nel Febbraio del 2020. L’edizione 2021 del Festival delle Arti pone le sue solide basi sulla storica amicizia tra Beverly Pepper e uno dei più grandi scultori contemporanei italiani, Arnaldo Pomodoro, al quale l’evento renderà quest’anno un ampio e diffuso omaggio, in collaborazione con la Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano.

http://www.fondazioneprogettibeverlypepper.com/lavori/festival-delle-arti-2021-walking-in-art/

10. 10 ANNI DI LIVE ARTS WEEK: A BOLOGNA SUL LUNGO RENO DEL QUARTIERE BARCA

Beverly Pepper, Todi Columns, 1979 – 2019 Parco di Beverly Pepper, Todi (foto George Tatge)

Xing presenta la decima edizione di Live Arts Week che si terrà a Bologna sul Lungo Reno del Quartiere Barca da sabato 19 a domenica 27 giugno 2021. Per questa decima edizione, Live Arts Week si ricolloca in una dimensione inedita. Si insedia in campo aperto e senza infrastrutture lungo le sponde del fiume Reno, appoggiandosi sui sedimenti tra canneti, prati, savana e macchia suburbana. Più che un calendario di eventi, Live Arts Week X sarà un sistema di presenze, sottrazioni e aggregazioni di varie intensità, non legate all’imperativo di dimostrare.

www.liveartsweek.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).