Radio Italia diventa radio ufficiale della Collezione Peggy Guggenheim

Dopo il primo e folgorante incontro nel 2008, il legame tra la Collezione Peggy Guggenheim e Radio Italia diventa ancor più stretto, tanto che nel corso del 2021 la stazione radio italiana sarà il canale ufficiale del museo veneziano.

Peggy Guggenheim Collection Venice Palazzo Venier dei Leoni
Peggy Guggenheim Collection Venice Palazzo Venier dei Leoni

Mentre le regioni italiane cambiano colore a seconda dei contagi, i musei e le fondazioni delle zone arancioni e rosse continuano ad escogitare nuove modalità di fruizione da remoto. Ma è possibile godere del patrimonio artistico solo attraverso le piattaforme social? Sicuramente queste sono state di grande aiuto nei diversi momenti di chiusura, ma è possibile viaggiare tra le opere d’arte anche grazie ai canali radio. Ed è proprio su queste onde, più precisamente quelle di Radio Italia che si potranno scoprire i capolavori del XX secolo della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia.

RADIO ITALIA CON LA COLLEZIONE PEGGY GUGGENHEIM DI VENEZIA 

“L’arte può stimolare la riflessione, il dialogo e lo scambio”,così si esprime la direttrice del Museo veneziano, Karole P. B. Vail, “e questo nuovo viaggio al fianco di Radio Italia permetterà di raggiungere chiunque desideri “ascoltare” l’arte e la cultura, che nei momenti di cambiamento possono essere fonte di conforto e ispirazione, possono unire e farci sentire vicini anche a distanza”. Ad entrare nelle case di milioni di italiani saranno le opere e i capolavori attualmente nelle stanze di Palazzo Venier dei Leoni. Il legame che unisce il museo e il canale radiofonico nasce nel lontano 2008, rinnovandosi nel 2021, e vestendo gli abiti di radio ufficiale della Collezione Peggy Guggenheim. Marco Pontini, Vice Presidente Radio Italia, racconta: “Siamo orgogliosi di rinnovare la collaborazione con la Collezione Peggy Guggenheim: siamo pronti ad intraprendere un percorso straordinario tra grandi capolavori, artisti carismatici ed eventi unici”. 

RADIO ITALIA SOLOMUSICAITALIANA

Radio Italia nasce nel 1982, diventando negli anni un punto di riferimento per la promozione e il sostegno della musica italiana insieme a Radio Italia Tv, al sito radioitalia.it e all’etichetta discografica Solomusicaitaliana. Tra i primati c’è anche quello di essere stata la prima a sostenere il binomio musica e sport, intrecciandosi fortemente con l’eccellenza sportiva italiana e internazionale. E per quanto riguarda la cultura? L’emittente si è avvicinata anche all’ambito culturale e teatrale diventando la radio ufficiale dei tour di alcuni dei più grandi artisti italiani. Ad oggi, la sua mission sarà non solo quella di diffondere le maestranze canore italiane, ma anche quella di portare bellezza, arte e cultura, nelle case di tanti italiani che combattono con diligenza affinché l’emergenza sanitaria si arresti.   

-Valentina Muzi 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.