Capodanno all’insegna della Luna per la Festa di Roma 2019. Le immagini

In occasione del Capodanno, la Capitale ha promosso una 24 ore di eventi, performance e videomapping diffusi per la città e ispirati al satellite più romantico del sistema solare. Ecco le immagini

Luke Jerram, foto di Lucilla Loiotile
Luke Jerram, foto di Lucilla Loiotile

Si è svolta all’insegna della Luna la Festa di Roma, evento diffuso che ha coinvolto il cuore della Capitale, tra piazza dell’Emporio, Giardino degli Aranci, Circo Massimo, via Petroselli, Lungotevere Aventino, Lungotevere dei Pierleoni e Isola Tiberina, per festeggiare il Capodanno 2019. Per ben 24 ore, dalle ore 21 del 31 dicembre alle 21 dell’1 gennaio, la città si è trasformata in un palcoscenico che ha accolto oltre 100 performance e 1000 artisti provenienti da 46 Paesi e 5 continenti, coinvolgendo un’area di 70mila mq trasformata, per l’occasione, in un paesaggio da sogno con spettacoli, performance, istallazioni, musica, proiezioni e molto altro ispirati al satellite più romantico del sistema solare, la Luna, a cui si è reso omaggio in occasione dei 50 anni dal primo sbarco. La Festa, promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale con il supporto del Dipartimento Attività Culturali e la collaborazione delle istituzioni culturali della città, è partita dal Circo Massimo, trasformato per l’occasione in una grande piazza con spettacoli di luci, suoni, performance acrobatiche, immagini e fuochi d’artificio. Una grande opera di mapping invece ha inondato di luci e colori l’Isola Tiberina, intervento site specific realizzato per la festa da Philipp Geist, mentre al Giardino degli Aranci è stata la volta di Museum of the Moon, progetto dell’artista inglese Luke Jerram. Con un diametro di 7 metri, l’oggetto riproduceva un’immagine dettagliata della luna, una foto di 120 dpi e di proprietà della NASA. Secondo una scala di circa 1:500,000, ogni centimetro di questa scultura sferica illuminata dall’interno rappresentava 5 km della superficie lunare. Ecco le suggestive immagini…

– Desirée Maida

www.lafestadiroma.it

Dati correlati
AutoreLuke Jerram
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.