Nasce il progetto Art Around. Tutte le gallerie d’arte a portata di click

Art Around è una piattaforma online per essere sempre aggiornati su ogni evento, mostra ed inaugurazione nelle Gallerie italiane d’arte moderna e contemporanea, di fotografia e di design. Nasce dall’idea della giornalista Cristiana Campanini e vi raccontiamo come funziona…

Art Around
Art Around

Art Around è una piattaforma online che può essere utilizzata come un’agenda personale per essere sempre aggiornati sul mondo delle Galleria d’arte in Italia. Il progetto è nato dall’idea della giornalista italiana Cristiana Campanini, collaboratrice storica di testate come La Repubblica nella sua pagina milanese, che si è avvalsa della collaborazione di Melissa Eduardo Espinoza e di Francesca Cereda, laureate rispettivamente in scienze dei beni culturali e in storia dell’arte, con una specializzazione nel suo insegnamento e nella sua divulgazione.

L’AGENDA DELL‘ARTE

Art Around
Art Around

Cristiana Campanini ha raccontato ad Artribune “Art Around nasce da un’esigenza specifica, tre anni fa. Come giornalista e appassionata d’arte ho sempre raccolto una grande quantità di materiale che poi alla fine del mese cestinavo. Quindi ho pensato perché non costruire una piattaforma online che potesse raccogliere tutte queste informazioni?” e aggiunge “che mi permettesse di esser sempre aggiornata su tutte le novità delle gallerie in Italia? Così nasce questa piattaforma”. Usarla è semplice: basta andare sul sito ed ecco la schermata principale. Lì si seleziona prima il tipo di evento che può essere una mostra, un’inaugurazione, poi la città, la galleria, l’artista, la categoria ed ecco che il gioco è fatto. Per ogni scheda vengono indicate tutte le informazioni necessarie: titolo, periodo dell’esposizione, location, sito internet, contatti, orari, immagini delle installation view e anche altri spazi culturali limitrofi. Una piattaforma semplice, immediata ed intuitiva. “Ma soprattutto che permette di avvicinare le persone al mondo delle gallerie” come ci racconta la fondatrice e continua “nessuno spazio paga per essere inserito all’interno ma è tutto frutto di una scelta curatoriale.” Alla nostra domanda sui progetti futuri risponde: “tra le altre cose tradurre il sito anche in inglese perché abbiamo notato che il 15% circa dei visitatori provengono da paesi stranieri di cui il 7% da paesi anglofoni”.

AGENDE E APP DAL MONDO DELL’ARTE

Ne avevamo già parlato qualche mese fa. Numerose sono le applicazioni o siti che permettono di essere sempre aggiornati su quello che succede nel mondo dell’arte. Naturalmente al primo posto c’è la nostra strepitosa web app Arte Intorno, che trovate qui: http://map.artribune.com/Poi ad esempio c’è Whazzo che ti porta alla scoperta degli eventi più cool della Capitale o ancora la più classica  Google Arts & Culture che offre una panoramica dei migliori incontri culturali a livello internazionale. Per gli amanti della vita notturna invece c’è Spotlime, ideata da giovani milanesi tutti sotto i 30 anni, che propone il meglio di club, aperitivi, arte, mostre, concerti, cocktail bar, ristoranti e cinema. Da oggi esistono anche app per comprare le opere d’arte. Quali? Ad esempio Artland. Arriva dalla Danimarca, fondata dai fratelli Curth nel 2016 e da poco lanciata nel nostro paese. La finalità? Collegare da una parte gallerie e acquirenti in modo veloce e dinamico, dall’altra introdurre nuovi e giovani artisti nel mercato globale. Può essere paragonata ad Instagram ma per il mondo dei creativi: si può infatti scorrere tra le immagini proposte oppure cercare un pittore, scultore ecc in particolare. Per ognuno verranno inserite le gallerie con i relativi riferimenti. Inoltre esiste anche Magnus la “Shazam dell’arte” che riconosce tantissime opere: basta fare una foto ed ecco tutte le informazioni tra cui il titolo, la data, la storia espositiva e il prezzo. Lo scopo è quello di fare chiarezza sul valore economico dell’opera che è considerato ancora da molti un dato sensibile.

– Valentina Poli

https://www.artaround.info

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.