Arte e Impresa, al MAXXI di Roma un convegno sulla gestione del patrimonio culturale dei privati

Conservazione, restauro, valorizzazione del patrimonio storico-artistico delle aziende private e capire se e come possano essere possibili sinergie con gli enti pubblici: sono questi i punti all’ordine del giorno del convegno che si terrà mercoledì 17 al MAXXI dal titolo “Arte e Impresa: Proteggere, Gestire, Valorizzare”

Valorizzazione e catalogazione dei Beni Culturali - Minerva4Art
Valorizzazione e catalogazione dei Beni Culturali - Minerva4Art

Proteggere, gestire, valorizzare: sono questi i temi che verranno trattati domani 17 gennaio al MAXXI di Roma in occasione di Arte e Impresa, il convegno organizzato da Minerva4Art, società che opera nel settore della valorizzazione culturale con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo e il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Parteciperanno al convegno ospiti istituzionali e professionisti del settore come ICCD, ICOM e FEDERCULTURE, con l’obiettivo di avviare un dialogo tra il mondo del pubblico e quello del privato e discutere sulle possibili sinergie attuabili per la conoscenza e la promozione del patrimonio storico-artistico italiano.

Valorizzazione e catalogazione dei Beni Culturali - Minerva4Art
Valorizzazione e catalogazione dei Beni Culturali – Minerva4Art

VALORIZZARE IL PATRIMONIO CULTURALE DELLE IMPRESE

Il convegno verterà attorno a temi come la ricerca tecnologica, l’innovazione nella fruizione dei beni culturali, la conservazione, il restauro e la tutela del patrimonio, tutte attività a cui Minerva4Art dedica da anni il proprio lavoro rivolgendo i propri servizi alle aziende private. È in continuo aumento infatti il numero delle imprese private, nazionali e internazionali che guardano con attenzione alla formazione e valorizzazione del loro patrimonio, attraverso il sistema dell’arte e in particolare tramite la creazione delle “Corporate Art Collection”. Piccole e grandi aziende, che investono sempre più nel campo della cultura, hanno la possibilità di costituire così una propria collezione storico- artistica, promuovere il restauro di monumenti e sponsorizzare la realizzazione di progetti che valorizzano il patrimonio artistico nazionale anche in una dimensione sociale, pubblica e partecipata.“Minerva4Art nasce un paio di anni fa come una divisione all’interno dell’agenzia di comunicazione Minerva, e dallo scorso ottobre è diventata una srl autonoma”, raccontano ad Artribune Fabiana Ciafrei e Daniela Feudo di Minerva4Art. “Da anni proponiamo alle imprese servizi di valorizzazione dei loro patrimoni storico-artistici. Abbiamo iniziato con una grande campagna di catalogazione del patrimonio storico-artistico della TIM, poi di Assicurazioni Generali e Olivetti, condotte attraverso analisi dal vivo delle opere, ricerche in archivio e in biblioteca, per poi proseguire con la digitalizzazione dei dati rilevati e la valorizzazione del patrimonio con la realizzazione di cataloghi e mostre”.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Pensato come un appuntamento che possa permettere ad attori pubblici e privati di incontrarsi e discutere delle reciproche esperienze maturate nell’ambito della gestione e valorizzazione dei beni culturali, il convegno Arte Impresa si prefigge inoltre l’obiettivo di valutare se e come possano essere possibili sinergie tra aziende e istituzioni. Arte e impresa: gestire e valorizzare, Arte e innovazione: il marketing culturale 2.0, Pubblico e Privato: verso un modello condiviso per una gestione dinamica sono le sessioni in cui è suddiviso il convegno che, tra gli altri, vedrà protagonisti il direttore ICCD Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione di Roma Laura Moro, il direttore di Federculture Claudio Bocci, il digital curator della Galleria Nazionale d’arte Antica di Palazzo Barberini Nicoletta Mandarano e il Coordinatore Commissione tecnologie digitali per il patrimonio culturale ICOM Anna Maria Marras. Assicurazioni Generali Spa, Eni Spa e Fondazione TIM parteciperanno all’incontro presentando i loro modelli operativi e il loro modo di concepire l’arte, vista come un prodotto complesso in grado di generare momenti di coinvolgimento, comunicazione e approfondimento sociale anche attraverso l’efficace strumento del marketing culturale.

– Desirée Maida

www.minerva4art.com

Evento correlato
Nome eventoArte e impresa. Proteggere gestire e valorizzare le opere d'arte
Vernissage17/01/2018 ore 9.30
Duratadal 17/01/2018 al 17/01/2018
Genereincontro - conferenza
Spazio espositivoMAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
IndirizzoVia Guido Reni 4a - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.